Politica Ultime Notizie

Bolzano, in attesa del ballottaggio Kompatscher sceglie Spagnolli

16 Maggio 2015

Bolzano, in attesa del ballottaggio Kompatscher sceglie Spagnolli

È passata quasi una settimana dall’esito delle elezioni amministrative a Bolzano, e il clima in attesa del ballottaggio tra Luigi Spagnolli ed Alessandro Urzì si fa sempre più pesante, tanto che persino il Presidente della Giunta, Arno Kompatscher, si mostra a fianco di Spagnolli con un cartello su cui leggiamo “Am 24 Mai #io scelgogigi”. Sinceramente nutro qualche perplessità nel vedere il Presidente che si schiera apertamente per una parte politica in Comune, a prescindere che si tratti in questo caso di un membro della SVP in coalizione con il PD. I ruoli però andrebbero sempre distinti, ma ciò che un tempo si definiva “sobrietà” e “distacco” in nome delle Istituzioni, oggi evidentemente non vale più. Beh, non dovrei poi stupirmi troppo. Quante volte i nostri parlamentari  si sono insultati pubblicamente e pure malmenati? Un tempo un uomo distinto non girava con le mani in tasca, oggi va di moda, tanto che ci si presenta ai Senatori della Repubblica tranquillamente senza cravatta e con le mani occupate fra i taschini, tasche e quant’altro, quasi come se fosse un presagio delle prossime imposte. Scherzi a parte, considerando la pressione fiscale in Italia potrebbe anche darsi. Fatto sta, che rispetto a un tempo, in cui in Italia potevamo assistere a Politici con la P maiuscola, ora è cambiato tutto e non necessariamente in meglio. Protagonismo, individualismo e presenza mediatica oggigiorno contano molto più di contenuti, proposte concrete, di una raffinata retorica e una dialettica brillante, anche perché gli interventi fiume di qualche oratore troppo capace annoiano subito. Molto meglio farsi fotografare con il personaggio di turno, calciatore, presentatore o procinto sindaco che sia. E sì, Cicerone ancora una volta aveva ragione: mala tempora currunt.

Giornalista pubblicista, scrittore.