Cultura & Società Ultime Notizie

Centro Trevi Bolzano e Galleria Borghese di Roma, dal “liocorno” di Raffaello alla donazione di 1200 libri

31 Marzo 2015

Centro Trevi Bolzano e Galleria Borghese di Roma, dal “liocorno” di Raffaello alla donazione di 1200 libri

Ha consentito diversi anni fa a dodicimila altoatesini di ammirare nell’arco di un mese a Bolzano la Dama col liocorno di Raffaello Sanzio, fatta arrivare qui direttamente dalla Galleria Borghese di Roma; grazie al suo impegno nel 1997 è riuscita a far riaprire a Roma la stessa Galleria Borghese che era chiusa al pubblico da ben quattordici anni; ora ha fatto dono alla Biblioteca Provinciale Italiana Claudia Augusta di Bolzano della sua personale biblioteca costituita da più di 1200 preziosi testi d’arte. Questa donna straordinaria per cultura e disponibilità alla collaborazione si chiama Alba Costamagna e ieri – presenti Antonio Lampis, direttore di Ripartizione dell’Assessorato alla Cultura in lingua italiana, Valeria Trevisan, responsabile della Biblioteca Claudia Augusta e Cristina Costa, direttrice dell’Ufficio Cultura – ha incontrato il pubblico bolzanino presso il Centro Trevi di via Cappuccini.

Interessantissimo il suo intervento nel quale ha illustrato i contenuti di alcune monografie donate alla Biblioteca bolzanina inerenti singoli artisti del Cinquecento, movimenti del periodo barocco e del Settecento, sculture di altissimo pregio artistico, bassorilievi e mosaici antichi. Numerose opere donate riguardano più in generale la storia dell’arte moderna dal XV al XVIII secolo, cataloghi di importanti mostre organizzate a Roma e sul territorio nazionale alle quali la Galleria Borghese ha contribuito con prestiti o interventi di carattere scientifico, saggi su fondamentali interventi di restauro realizzati in Italia, guide riguardanti alcuni dei più importanti musei di Roma e del mondo, e testi critici legati alle più importanti collezioni d’arte.

La collaborazione tra la Galleria Borghese e la Provincia Autonoma di Bolzano ha preso corpo con una originale formula di scambio per cui, ad esempio, in cambio del prestito temporaneo alla nostra città della Dama col Liocorno la Provincia ha contributo al restauro di una delle Pale del Garofalo che poi è stata esposta al Trevi.

Quella di ieri sera è stata un’occasione speciale per conoscere da vicino un’esperta di storia dell’arte di grande spessore culturale che intende mantenere un legame di collaborazione con la nostra Provincia.

 

Giornalista, scrittrice, editore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *