Sport Ultime Notizie

NERUDA VOLLEY BOLZANO: SI VOLA A SOVERATO, GRADINO ALTO DALL’ALTRO CAPO D’ITALIA

9 Dicembre 2014

author:

NERUDA VOLLEY BOLZANO: SI VOLA A SOVERATO, GRADINO ALTO DALL’ALTRO CAPO D’ITALIA

BOLZANO. Il gradino è alto. Anche stavolta. Dopo l’emozionante vittoria casalinga al tie break contro Obiettivo Risarcimento Vicenza Il Neruda non fa nemmeno in tempo a prendere fiato che deve cominciare a salire le scalette dell’aereo diretto verso la Calabria, Soverato per la precisione. Di sicuro uno dei campi più caldi della A2 attende il Volksbank Sudtirol per uno snodo cruciale del campionato incastonato in una partita infrasettimanale.  Non facile recuperare dalla maratona domenicale del PalaResia con un migliaio di chilometri da affrontare. Senza contare che domenica prossima nel capoluogo altoatesino arriverà Saugella Monza, seconda a un punto. Va detto che i “Cavallucci Marini” di coach Mauro Chiappafreddo sono la squadra che in assoluto ha giocato più set di tutto il campionato (25 contro i 18 del Neruda), quindi dal punto di vista fisico qualcosa ha speso.
Domenica, comunque, le biancorosse calabresi hanno festeggiato un’importante vittoria casalinga per 3-1 contro Entu Olbia andando sotto nel primo set ma recuperando sulle ali dei punti di due superlative Veronica Minati e Laura Frigo. Due pezzi pesanti per la categoria: l’opposto è la seconda top scorer del campionato (118 punti, davanti solo l’incredibile Egonu del Club Italia a 121), mentre la centrale mette giù palloni a non finire per il suo ruolo (78, la prima tra i centri). Chiara Aluigi (75) e Alessia Travaglini (72), dal canto loro, non si fanno certo pregare ad attaccare con efficacia. Molti meriti, ovvio, vanno ascritti alla palleggiatrice ceca Lucie Smutna: varia e concreta nello scegliere chi armare. Fondamentale, dunque, predisporre un sistema difensivo efficace per le ragazze di coach Fabio Bonafede.
Appurato che l’attacco calabrese funziona a dovere non ci si consola molto nel cercare falle al sistema difensivo. Contro Olbia, infatti, Soverato ha limitato la ex top scorer Kiosi, ma può anche vantare in Sara Paris uno dei liberi più forti della categoria. Il Neruda, però, fa meglio nelle statistiche con 38% di perfette contro il 33% delle ragazze di Soverato. Attenzione, invece ai muri dove le calabresi stanno avanti con 3,30 punti d a set contro i 2,78 del Volksbank Sudtirol Bolzano.
Non tutto, comunque, gira perfettamente in casa Soverato perché il roster è da promozione diretta e il sesto posto a 10 punti non può soddisfare chi aveva grandi aspettative. Non solo, il fattore campo è stato sfruttato sinora solo contro Olbia, quindi recentemente. Ci sono tutte le premesse per vedere un match equilibrato.
Dal punto di vista della squadra che dovrebbe scendere in campo per il Neruda, al solito, tutte le pedine dovranno farsi trovare pronte nel nome del massimo coinvolgimento del gruppo. La diagonale Moellers-Kajalina è intoccabile così come l’apporto fondamentale di Bacchi in banda. Il capitano Papa potrebbe trovare spazio nello starting six con Trevisan pronta a dare il suo importante contributo come con Vicenza. Al capitolo centrali Repice sicuramente conosce molto bene l’ambiente e sarà carica a dovere: l’altro posto al centro dovrebbe essere una questione a due tra Gabrieli e Lualdi, preziosa nel tie break di domenica. Bresciani, come al solito, il libero di grande affidabilità.
Oggi la squadra parte alla volta della Calabria: Bolzano è pronta a riabbracciarla domenica e intanto segue con il fiato sospeso.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *