Sport Ultime Notizie

Neruda emoziona con Vicenza e rimane in testa alla classifica

7 Dicembre 2014

author:

Neruda emoziona con Vicenza e rimane in testa alla classifica

BOLZANO. E’ il Neruda delle esperte come Lucia Bacchi che raccolgono la squadra in un momento difficile ed è il Neruda delle giovani come Giuditta Lualdi e Francesca Trevisan che impilano punti quando la palla scotta. Muri e attacchi vincenti hanno scoperchiato il tie break con Obiettivo Risarcimento ribaltandolo dal 7-11 al 15-12. Una vittoria al quinto set, dunque, come vuole la tradizione recente tra le due squadre: una sfida sempre equilibrata che si trascina tra le varie serie nelle stagioni. Una partita che ha portato tutti i 912 spettatori del PalaResia in piedi durante il punto decisivo. Una prova di forza mentale prima ancora che tecnica. Non era semplicissimo, infatti, resettare la testa dopo la sconfitta in un secondo set tiratissimo per 27 a 29. L’affermazione contro Obiettivo Risacrimento mantiene il Volksbank Sudtirol Bolzano solitario in testa alla classifica con un punto di vantaggio su Saugella Monza prossima ospite in via Resia. Mercoledì, invece, per le ragazze di coach Fabio Bonafede arriva la trasferta più lunga della stagione verso Soverato.

LA PARTITA IN PILLOLE. Nel primo set Kapturska, Smirnova, Cella e Strobbe trascinano Vicenza in due break decisivi verso un primo punto abbastanza perentorio con il punteggio di 25-21. Nel momento decisivo del secondo set esce la grinta e l’esperienza di Vittoria Repice che trascina il Neruda fino al 26-24 riportando in parità il duello. Il terzo set conferma un’alternanza di emozioni ormai assodata che premia, però, Vicenza 27-29. Il carattere delle bolzanine, però, marchia un quarto set che non lascia molte discussioni. Bacchi attacca con una continuità impressionante lasciando Obiettivo Risarcimento indietro 25-19. Nel tie break decisivo sono le venete a uscire meglio dai blocchi salendo fino al 4-7 aiutate da tanti errori di precisione e la cattiveria a punto di Valentina Pastorello. Sul 7-11, però, esce l’anima del Volksbank Bolzano: Lualdi, Kajalina, Lualdi, Trevisan, Bacchi, Trevisan e ancora Trevisan regalano il sorpasso finale che fa esplodere il PalaResia. Una vittoria pesantissima.

LE DICHIARAZIONI.  Fabio Bonafede: “Certi momenti sono particolarmente importanti in una stagione e oggi abbiamo sicuramente vissuto uno di questi. E’ un riconoscimento al nostro lavoro quotidiano. Oggi avevamo due ’95 all’esordio in A2 che si sono comportate splendidamente in un momento complicato e per la prima volta abbiamo schierato Greta Filippin, un prodotto del nostro vivaio”.

Giuditta Lualdi: “Abbiamo ascoltato l’allenatore e i suoi consigli. Nel tie break abbiamo gestito bene i palloni. A Soverato dobbiamo giocare con uguale cattiveria”.

Franesca Trevisan: “Una partita durissima, Vicenza ha grandi atlete  ma siamo riuscite ad affrontarle con grande efficacia. Se noi giovani riusciamo a essere decisive è grazie all’aiuto delle più esperte”.

Silvia Fiori (libero Vicenza): “Una bella emozione giocare a Bolzano. Ormai qui si va sempre al quinto set, purtroppo questa volta è andata bene a loro. Siamo comunque una squadra forte, ma ancora non siamo riuscite a dare il meglio di noi. Abbiamo bisogno di tempo per raggiungere il nostro picco massimo”.

VOLKSBANK SUDTIROL BOLZANO-OBIETTIVO RISARCIMENTO BOLZANO 3-2 (21-25; 26-24; 27-29; 25-19; 15-12)

BOLZANO: Bacchi 22, Repice 14, Trevisan 12, Kajalina 10, Lualdi 9, Papa 5, Moellers 4, Gabrieli 4, Bresciani (l), Filippin (l), Bonafini. N.E.Bertolini, Waldthaler.

VICENZA: Smirnova 14, Kapturska 18, Cella 14, Strobbe 11, Pastorello 7, Fronza 4, Ghisellini 2, Cialfi 2, Lanzini (l), Fiori (l), Baggi.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *