Sport Ultime Notizie

IL DERBY E’ DI NUOVO BIANCOROSSO – IL BOLZANO TRAVOLGE L’INNSBRUCK 7 A 3

7 Dicembre 2014

author:

IL DERBY E’ DI NUOVO BIANCOROSSO – IL BOLZANO TRAVOLGE L’INNSBRUCK 7 A 3

E sono tre. Terza vittoria consecutiva per l’HCB Alto Adige, che stende anche l’Innsbruck nel derby del Tirolo. E ancora una volta l’attacco biancorosso convince, andando a segno ben sette volte. 7 a 2 infatti il finale davanti all’indiavolato pubblico del Palaonda, per un match che ha regalato un’interminabile girandola di emozioni. Basti pensare che dopo i primi 20 minuti i Foxes erano avanti per 3 a 2, rimontando due svantaggi con tanto di papera del goalie ospite e fight tra Oberdörfer e Pedevilla, l’ennesimo capitolo della personale rivalità tra i due difensori. Il Bolzano allunga nella seconda frazione, l’Innsbruck si rifà sotto nel terzo drittel ma poi in 10 secondi i campioni della EBEL chiudono la partita, anche grazie a un clamoroso autogoal di Pedevilla. Approfittando della sconfitta del Fehervar a Salisburgo, i Foxes sono adesso a quattro punti dal sesto posto.

L’Innsbruck inizia con più convinzione rispetto ai biancorossi e può subito testare il powerplay, che si rivela immediatamente efficace: Kaspitz mette il disco in mezzo per Nicholas Ross, che ha tutto il tempo per prendere la mira e battere Hübl. Il vantaggio austriaco dura soltanto 36 secondi, perché i biancorossi rispondono con Rick Schofield, che in girata da dietro la porta infila Machreich fuori posizione dopo il tiro di Gander. Un avvio di match che non lascia spazio per rifiatare, perché dopo altri quattro minuti l’Innsbruck torna avanti grazie a VanBallegooie che infila sotto la traversa l’ottimo assist di Siddall. Il pareggio? Ancora questione di pochi minuti, perché un tiro di alleggerimento di Nesbitt si trasforma in rete grazie all’errore di Machreich che si lascia scivolare il puck tra i gambali. Bolzano vicino al primo vantaggio di serata con Gander, che da due passi si fa murare dal goalie austriaco sulla favolosa imbeccata di Schofield. Anche Frank fa il filo al palo qualche secondo più tardi, poi è tempo dell’ennesimo capitolo dello scontro Oberdörfer-Pedevilla, in un classico “fight” vinto dal biancorosso. I Foxes possono poi gestire due powerplay ravvicinati e nel corso del secondo pescano il 3 a 2 con Phil DeSimone. Vantaggio per i padroni di casa alla prima sirena.

Grande occasione per Keller nei primissimi secondi del periodo centrale, ma il numero 88 biancorosso non incide a tu per tu con Machreich. Lo stesso Keller non fallisce però qualche secondo più tardi, infilando con il rovescio il goalie austriaco dopo che il suo stesso tiro si era stampato sulla balaustra. Nonostante il doppio svantaggio l’Innsbruck non demorde e prova a schiacciare i Foxes, che si coprono comunque senza problemi. Poi capitan Egger finisce in panca puniti, ma il PK biancorosso lavora bene ed è persino Gander a ripartire e a subire un fallo che ristabilisce per 12 secondi la parità numerica: i Foxes giocano un’ottima superiorità, Insam va per due volte vicino al quinto goal ma alla fine gli ospiti la scampano. Ci pensa Hübl poi a salvare capra e cavoli su Hörtnagl dopo un erroraccio della retroguardia altoatesina. Gli Squali spingono nel finale di seconda frazione, che si chiude però sul 4 a 2 per i padroni di casa.

Il terzo drittel non potrebbe iniziare peggio per l’HCB. Dopo 53 secondi Matt Siddall si invola verso Hübl e dopo averlo saltato accorcia le distanze. Subito dopo DeSimone finisce in panca puniti, ma il PK resiste all’assalto austriaco. L’Innsbruck ci crede, ma a un certo punto si spegne la luce: al 47:52 clamoroso errore di Pedevilla, che nel tentativo di passare il disco dietro la propria porta finisce per infilare un autogoal che ha davvero dell’incredibile. Il goal viene assegnato a Ziga Pance, che appena 10 secondi più tardi batte ancora Machreich con un preciso polsino sottoporta. E’ 6 a 3, due colpi violentissimi che stendono gli Squali. C’è anche spazio per la rete di Marco Insam, che fissa il risultato sul definitivo 7 a 3. Prima della fine, purtroppo, una bruttissima carica di Ross stende Gander, che esce dal ghiaccio stordito ma fortunatamente sui suoi pattini. Penalità partita per il numero 81 dell’Innsbruck. Un brutto gesto che non rovina la festa dei biancorossi, che tornano a vincere nel derby.

Ziga Pance, autore di una doppietta, mantiene la concentrazione: “Dobbiamo giocare il più semplice possibile, tirare molto ed è quello che stiamo facendo: è quello che ci voleva, finalmente riusciamo a segnare tanto e le prossime due partite saranno molto importanti per noi. L’ultima volta a Fehervar abbiamo vinto, vogliamo la rivincita”.

Il Bolzano è atteso adesso da due trasferte importantissime: sabato sera a Fehervar, domenica invece a Villach. Il ritorno al Palaonda è previsto per il 19 dicembre alle 19.45 contro il Graz.

(LT)

HCB Alto Adige – HC Innsbruck 7 – 3 [3-2; 1-0; 3-1]

Reti: 02:54 Nicholas Ross PP1 (0-1); 03:30 Rick Schofield (1-1); 07:12 Dustin VanBallegooie (1-2); 09:04 Derek Nesbitt (2-2); 18:23 Phil DeSimone PP1 (3-2); 20:44 Justin Keller (4-2); 40:53 Matt Siddall (4-3); 47:52 Ziga Pance (5-3); 48:02 Ziga Pance (6-3); 55:42 Marco Insam (7-3)

Altri risultati:

Orli Znojmo – Olimpija Ljubljana 2 – 3 SO [0-0; 0-2; 2-0; 0-0; 0-1]
Dornbirner EC – Graz 99ers 2 – 3 [2-1; 0-2; 0-0]
Black Wings Linz – EC VSV 0 – 2 [0-0; 0-1; 0-1]
Red Bull Salzburg – Sapa Fehervar 6 – 3 [1-1; 1-2; 4-0]

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *