Cultura & Società Ultime Notizie

Entrare nel settore della tecnica medica con pochi passi

3 Dicembre 2014

author:

Entrare nel settore della tecnica medica con pochi passi

Il TIS aiuta le aziende ad entrare in questo mercato globale in crescita

300 miliardi di euro è l’attuale valore del mercato che si ritiene abbia il settore economico globale dei dispositivi medicali, e il trend è in crescita. Anche per ben 100 aziende altoatesine la tecnica medica offre molte opportunità. Il TIS innovation park vuole aiutare le aziende ad entrare in questo mercato.

Nel settore dei dispositivi medicali entrano in gioco il know-how e le tecnologie di diversi settori. Anche aziende attive in ambiti che di primo acchito non si collegherebbe con la medicina e la salute hanno spesso preziose conoscenze con cui potrebbero affrontare la tecnica medica senza sforzarsi troppo.

Un esempio di un riuscito trasferimento di tecnologie è la Durst Phototechnik di Bressanone: lo specialista in stampa di grandi superfici sta facendo ricerca per capire come usare le sue tecnologie anche per la stampa 3D: vuole infatti  produrre protesi ossee biocompatibili usando polvere di ceramica con additivi.

I dispositivi medicali rappresentano in generale quel settore che si occupa di apparecchiature tecniche per la diagnostica moderna e per il trattamento delle malattie ma non solo: anche il miglioramento della qualità della vita degli esseri umani più anziani o malati è un altro tema. Lo sviluppo di nuovi strumenti per la diagnosi o le analisi e i prodotti per i settori di cura e riabilitazione offrono molto potenziale d’innovazione e possibilità di successo economico in questo mercato in crescita.

Il Centro Sviluppo Prodotto & Nuove Tecnologie del TIS si è posto l’obiettivo di illustrare alle aziende altoatesine le chance che offre loro questo settore economico; al TIS si è dell’opinione che le aziende artigiane, che si occupano della lavorazione del metallo o delle plastiche o i fornitori del settore automotive hanno la predisposizione giusta per entrare nel settore della tecnica medica.

«Per aziende che hanno già un certo know-how tecnico, il settore è particolarmente interessante» spiega Michaela Egebrecht, responsabile per la Tecnica Medica & i Servizi Sanitari nel Centro Sviluppo Prodotto & Nuove Tecnologie del TIS. Le aziende del settore automobilistico per esempio hanno un grande bagaglio di conoscenze riguardo all’elettronica e all’idraulica. Anche la gestione della qualità e i criteri di certificazione sono di uso corrente in questo settore. Per questo, spesso, per tali aziende il passo nel settore dei dispositivi medicali è più facile di quanto esse stesse non credano.

Per quanto riguarda i temi dell’automatizzazione e della programmazione di nuovi dispositivi, anche le aziende software trovano nuove possibilità di business nel settore della tecnica medica. L’azienda trentina Algorab l’ha già fatto con successo: inizialmente era attiva principalmente nel settore del telecontrollo di reti radiotelevisive mentre adesso sviluppa anche tecnologie per la gestione integrata da remoto dei dispositivi medicali. C’è ancora molto potenziale da scoprire, comunque, dal punto di vista dello sviluppo e della produzione, e si potrebbero scoprire ancora altri campi.

«Gli utenti – ovvero personale medico e infermieristico –  hanno già depositato da noi le loro numerose richieste di nuovi prodotti» spiega Michaela Egebrecht del TIS:  «il nostro compito adesso è soprattutto quello di trovare altre aziende altoatesine che possano soddisfare la domanda di questi prodotti medicali».

Per ulteriori informazioni sul mercato in crescita della tecnica media contattare Michaela Egebrecht. Michaela.egebrecht@tis.bz.it | T 0471 068121.

Foto d’apertura: ©-rehatechnology

© Zfx Italia

©-Zfx-Italia

Michaela Egebrecht

Michaela Egebrecht

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *