Cultura & Società Ultime Notizie

Cerimonia di consegna dei premi Giovani Volontari 2014

6 Dicembre 2014

author:

Cerimonia di consegna dei premi Giovani Volontari 2014

Il volontariato giovane, protagonista in municipio

L’Assessorato alle Politiche Sociali e ai Giovani del Comune di Bolzano,  ha riproposto un’ iniziativa rivolta a tutti i ragazzi di età compresa tra i 14 ed i 25 anni residenti o domiciliati in città che abbiano svolto, o stiano svolgendo, attività di volontariato, con l’obiettivo di sostenerli. Stamane sono stati premiati nella Sala Consiliare del municipio i ragazzi che hanno partecipato alla quarta edizione del Premio Giovani Volontari. I vincitori dell’edizione 2014 del Premio Giovani Volontari sono Daniela La Spisa e Methab Syed.

Alla cerimonia di consegna dei premi  (33 i ragazzi che hanno ottenuto un riconoscimento) è intervenuto l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune Mauro Randi che ha sottolineato come questa iniziativa miri anche a sensibilizzare i giovani fornendo loro esempi di pratiche positive rispetto a coetanei impegnati in tali attività. “Il volontariato aiuta a mantenere un contesto sociale più coeso. I giovani sono il presente ed il presente condiziona il futuro. Mi complimento con quei giovani (e sono davvero tanti) che dedicano il loro tempo libero per aiutare gli altri. Tali  esempi ci aiutano a capire che il volontariato non è soltanto una risorsa ormai irrinunciabile nel nostro contesto sociale per rispondere ai crescenti bisogni , ma è una delle esperienze più belle che una persona possa fare. Fare del volontariato, fa davvero bene perchè essere volontari significa compiere una scelta di gratuità che non può che riempire di gioia”.

Per quanto riguarda i due vincitori del Premio,  la giovane 20enne Daniela La Spisa – si legge nella motivazione del premio- svolge il volontariato con l’associazione Il Papavero presso l’Hospice-cure palliative dell’Ospedale di Bolzano. “L’attivitá di questa associazione si concentra su organizzazione, accoglienza e assistenza per promuovere un ambiente il più sereno e familiare possibile sia per parenti che pazienti. Il motivo che ha spinto a scegliere questo tipo di volontariato è legato ad un’esperienza personale di 4-5 anni fa, dove un parente stretto soffriva di una malattia degenerativa per la quale era impossibilitato a svolgere qualsiasi movimento/attività. Necessitava di un supporto fisico e psicologico, che Daniela ha continuato a svolgere con piacere. La motivazione che ha spinto la giuria a scegliere Daniela riguarda il fatto che una ragazza giovane abbia scelto un’attività in un ambito che richiede una sensibilità e dedizione particolare acquisita da esperienza familiare vissuta in prima persona e dalla formazione che ha ricevuto nella sua associazione”.

Sempre dalle motivazioni del premio: “Il 17enne Methab Syed di origine pakistana ripara computer collaborando con l’associazione “Informatica senza frontiere”. L’associazione si occupa di fornire computer a enti-persone in paesi disagiati. Methab ritiene che tutte le persone, anche quelle povere, debbano poter usufruire dei nuovi mezzi di comunicazione che ci tengono in contatto con il mondo. Insegna ai giovani che anche un’attrezzatura per noi non più utilizzabile può tornare utile per qualcuno nell’ottica del riuso: contribuisce a creare una società sempre più connessa, dando a tutti le stesse opportunitá, in un rapporto di equilibrio di dare e avere tra Paesi. L’attività di Methab rappresenta un’alternativa al concetto dell’usa e getta. Capire l’importanza di riutilizzare o riparare oggetti danneggiati ci insegna ad acquisire ed aumentare la sensibilità sul valore e l’importanza di ciò che possediamo. Questo tipo di attività sviluppa la creatività dando l’opportunità ai nostri oggetti di rinascere con nuovi scopi e utilizzi. Inoltre la commissione è rimasta colpita dal fatto, che il ragazzo svolga tale attività tutto l’anno in modo regolare”.

Presenti alla cerimonia di premiazione anche i membri, con l’Assessore Randi, della Giuria, ovvero Paola Ladstätter (Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza), Simonetta Terzariol (Federazione delle Associazioni Sociali) e la vincitrice con Matteo Graziosi,  della precedente edizione, Evelyn Mugnano (VKE).

Da segnalare anche il premio attribuito ad un’associazione che si è particolarmente distinta. Quest’anno il riconoscimento è andato ai ragazzi della Skateproject che hanno organizzato i campionati italiani di skate nel nuovo impianto sul Talvera.

Hanno ricevuto un riconoscimento anche:

Natasha Argenziano
Alice Bevilacqua
Giulia Bentley
Veronica Baron
Elisa Buson
Michel Bonaccio
Lorenz Buonarota
Riccardo di Curti
Elisa Chiti
Andreo Carlino
Mathis Carion
Alessia De Luca
Maria José Fandino Ortegon
Simone Giovanelli
Sara Gambarotto
Gersi Hysa
Ilian Kellciu
Claudia Larcher
Francesco Longhino
Manuel Montini
Veronica Moretto
Matteo Neri
Fatima Nsasra
Sharon Piccoli
Francesco Romano
Luca Righetti
Siham Sogheir
Dino Tadè
Simone de Vincenzi
Veronica Villotti
Luca Zontini
Jennifer Zanotti

In foto: Daniela La Spisa vincitrice con Methab Syed dell’edizione 2014 del premio Giovani Volontari

DSC_0279

Un premio per l’associazione Skateproject

premio

Sala Consiliare gremita per la cerimonia di premiazione

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *