Sport Ultime Notizie

IL BOLZANO TORNA ALLA VITTORIA – Ljubljana battuto 3 a 0

25 Novembre 2014

author:

IL BOLZANO TORNA ALLA VITTORIA – Ljubljana battuto 3 a 0

Game: HCB Alto Adige – Olimpija Ljubljana

LocationPalaonda, Bolzano

I Foxes tornano a respirare. La vittoria contro l’Olimpija Ljubljana sul ghiaccio del Palaonda era praticamente obbligata e, nonostante un match non certo esaltante dal punto di vista del ritmo, i biancorossi sono riusciti a centrare l’obiettivo: 3 a 0 il risultato finale, con due reti segnate entrambe nei primi dieci minuti del terzo tempo. Poi poche emozioni, tanti powerplay sprecati e l’empty net goal di Nesbitt nel finale, ma comunque un successo che dà ossigeno anche in virtù del K.O. del Sapa Fehervar.

Coach Simioni, per far fronte al periodo di difficoltà, rivoluziona le linee sia in attacco che in difesa: in prima linea trovano spazio Keller, Cullen e Insam, con Rodney e Oberdörfer dietro; secondo blocco con Pance, Schofield e Nesbitt, in difesa Egger e McMonagle; in terza linea DeSimone, Bernard e Zanette, alle loro spalle Galvins e Crowley; nel quarto blocco Gander, Zisser e Frank.

La prima grande occasione del match, dopo 3 minuti, è per gli ospiti con Hebar che spara clamorosamente alto da ottima posizione. E’ soltanto un fuoco di paglia, sul ribaltamento di fronte il Bolzano è letale e Phil DeSimone, lasciato solo dalla difesa slovena, infila l’assist di Crowley per l’1 a 0. Biancorossi attesi subito dopo dalla prova powerplay, ancora una volta però inefficace. I Foxes mostrano comunque un buon gioco in avvio di match, il Lubiana fa fatica a impostare e al 09:26 il raddoppio è servito, con Ziga Pance che devia in rete il tiro di Oberdörfer. Gli sloveni aumentano il ritmo nel finale di prima frazione, ma Hübl ci mette una pezza in più occasioni congelando il risultato sul 2 a 0 fino alla sirena.

In avvio di periodo centrale è Schofield ad avere sulla stecca il disco del tris, ma spara fuori alla sinistra di Chiodo. Anche Gander impegna l’estremo ospite al termine di una bella azione individuale, poi una superiorità numerica a favore si spegne ancora con un nulla di fatto. La seconda frazione scorre via senza particolari emozioni, il Bolzano cerca di creare più gioco pur non impensierendo particolarmente Chiodo. Gli sloveni conquistano il primo powerplay del match, di poco più di un minuto, quando nel pancone dei cattivi ci finisce Keller, ma lo special team degli ospiti non preoccupa la retroguardia biancorossa. Un secondo tempo piuttosto noioso si chiude con i Foxes ancora in vantaggio per 2 a 0.

Bolzano che inizia in inferiorità il terzo drittel e prosegue con l’uomo in meno quando in panca puniti ci finisce Nesbitt: il Lubiana riesce a schiacciare gli altoatesini, che però resistono bene. Al rientro in pista del numero 15 biancorosso è Keller a involarsi tutto solo davanti a Chiodo, peccando di freddezza. Anche negli ultimi 20 minuti il gioco è tutt’altro che fiammeggiante, gli sloveni non sembrano avere intenzione di aumentare il ritmo per colmare il gap, dall’altra invece neanche un powerplay risveglia i Foxes che si limitano a gestire il vantaggio. E’ poi Zanette, ancora con l’uomo in più, a mangiarsi un goal praticamente fatto, poco dopo gli arbitri non convalidano un goal a Nesbitt per uomo in area, ma l’attaccante biancorosso si rifarà a un minuto dalla sirena finale con l’empty net goal che fissa il risultato sul definitivo 3 a 0.

Il capitano Alexander Egger è soddisfatto: “Abbiamo fatto un passo nella direzione giusta, dobbiamo ancora lavorare sui powerplay e sappiamo che dobbiamo tirare di più: oggi abbiamo iniziato a farlo, il nostro compito è quello di lottare per tutti i 60 minuti contro qualsiasi squadra”.

I biancorossi sono attesi nei prossimi giorni da due trasferte impegnative, con punti fondamentali in palio: la prima, sabato sera, in casa del Sapa Fehervar, domenica pomeriggio invece i Foxes saranno ospiti dei Vienna Capitals. Il ritorno al Palaonda previsto per venerdì 5 dicembre, ancora contro l’Olimpija Ljubljana, aspettando il derby del Tirolo del 7 dicembre.

HCB Alto Adige – Olimpija Ljubljana 3 – 0 [2-0; 0-0; 1-0]

Reti: 03:25 Phil DeSimone (1-0); 09:26 Ziga Pance (2-0); 58:57 Derek Nesbitt EN (3-0)

Altri risultati:

Orli Znojmo – EC KAC 3 – 4 [1-1; 1-1; 1-2]
Graz 99ers – Red Bull Salzburg 2 – 3 [1-0; 1-0; 0-3]
Black Wings Linz – Sapa Fehervar 5 – 1 [2-0; 2-1; 1-0]

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *