Cronaca Ultime Notizie

Testate le procedure interforze per l’emergenza in galleria

16 Ottobre 2014

author:

Testate le procedure interforze per l’emergenza in galleria

A22: “doppio” incidente con feriti e incendio in galleria, ma va tutto secondo copione.

Personale in azione nei tempi e secondo le modalità previste. Impianti tecnologici efficienti.

Sono le 23.55 di mercoledì notte. Nella galleria del Virgolo (BZ), in direzione nord, un mezzo “operativo” (autocompattatore) sbanda posizionandosi di traverso lungo le due corsie, bloccando tutta la carreggiata. Il veicolo che segue – per la velocità sostenuta – non riesce a fermarsi e si incastra sotto l’autocompattatore. Successivamente viene  tamponato da un altro veicolo – colpito  a sua volta da un mezzo pesante – e, a causa di una fuoriuscita di carburante, tale colpo provoca un incendio. Vi sono feriti, con patologie di diversa gravità, mentre il fumo inizia a diffondersi nella galleria. Si manifestano i primi segni di panico delle persone esposte ai fumi, palesemente disorientate. I veicoli non coinvolti nell’incidente formano lunghe code. Come non bastasse subito fuori dalla galleria avviene un secondo incidente: un veicolo fermo in corsia di sorpasso viene tamponato da un veicolo che non riesce a fermarsi in tempo. I due passeggeri rimangono gravemente feriti.

Questo il drammatico scenario di un doppio grave incidente, uno in galleria e uno al suo imbocco, simulato ai fini di testare le procedure di gestione coordinata interforze in caso di emergenza con sviluppo anche di un incendio in galleria (in conformità al D.Lgs. 264/06 che prevede esercitazioni periodiche e standard di sicurezza elevati per i tunnel di lunghezza superiore ai 500 m lungo i corridoi europei TEN-T sul territorio italiano).

Teatro dell’esercitazione la Galleria Virgolo, in prossimità della città di Bolzano; per questo nella notte di mercoledì il tratto Bolzano sud – Bolzano Nord dell’A22 era stato chiuso al traffico.

Si è trattato di un banco di prova importante. L’obiettivo non era solo quello di  testare e valutare lo schema di gestione delle emergenze, ma di valutare con estrema attenzione l’organizzazione e gestione dei raccordi tra tutte le forze d’intervento: personale di A22 (CAU, Ausiliari della Viabilità), COA, Polizia stradale,  Vigili del Fuoco, 118, Protezione Civile, Carabinieri e Polizia municipale di Bolzano. In particolare sono stati monitorati: il coordinamento tra le varie sale operative, le comunicazioni in situazione di emergenza, la messa in sicurezza delle persone presenti sulla scena dell’incidente, la gestione della viabilità con percorsi alternativi e le ripercussioni sul traffico urbano limitrofo. Non da ultimo è stata testata la funzionalità degli impianti di sicurezza presenti in galleria, specialmente gli apprestamenti antincendio (rilevamento e monitoraggio), l’impianto di ventilazione, l’impianto di spegnimento automatico denominato “Water Mist”.

Spettatori, quali tecnici, rappresentanti di Enti e Istituzioni, hanno assistito all’esercitazione attraverso un maxischermo predisposto sotto l’impalcato del viadotto Bolzano.

Oltre a rispondere alle esigenze normative, l’esercitazione è stata utile per testare sul campo, in maniera attiva, le procedure d’intervento in caso di incidenti di gravissima portata come quello simulato.

A22_esercitazione_Virgolo (1) A22_esercitazione_Virgolo (16) A22_esercitazione_Virgolo (15)

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *