Cultura & Società Ultime Notizie

Sognare. Insaponare. Strizzare. La scalinata delle lavandaie brissinesi in pink

10 Ottobre 2014

author:

Sognare. Insaponare. Strizzare. La scalinata delle lavandaie brissinesi in pink

Sognare. Insaponare. Strizzare. La scalinata delle lavandaie brissinesi in pink

Un’iniziativa della Commissione Pari Opportunità del Comune di Bressanone

Solo pochi Brissinesi sono a conoscenza del fatto che il pittoresco San Nepomuceno di Bressanone fino a pochi decenni fa non rivolgeva il suo sguardo pietrificato all‘idilliaco via vai del centro storico, ma osservava le mani diligenti di lavandaie inginocchiate. Una scala vicino al ponte Aquila collegava la città con il fiume e su di essa vigilava la statua di San Nepomuceno. Questo fu, un tempo, il luogo dove si lavava il bucato dei brissinesi. Nei giorni 10 e 11 ottobre in occasione della Giornata Internazionale delle ragazze 2014, questa scalinata delle lavandaie si trasformerà in un’installazione artistica che con l’ausilio di luci e suoni richiamerà l’attenzione sulle discriminazioni delle ragazze in tutto il mondo.

Su iniziativa della Commissione per le Pari Opportunità del Comune di Bressanone per la prima volta si celebra la Giornata Internazionale delle ragazze. Già negli anni precedenti in tutto il mondo numerosi edifici e monumenti risplendevano di pink. Le organizzatrici Elda Letrari e Monika Leitner sono riuscite a coinvolgere l’artista brissinese Maria Stockner per ideare un concetto nel quale confluiscono la storia locale, le realtà di quartiere e le tematiche femminili. Alla vigilia della Giornata Internazionale delle ragazze Stockner sorprenderà con un’installazione di luci, ritornelli acustici e 200 oggetti artistici. In occasione dell’inaugurazione Hartmuth Staffler, Presidente dell’associazione “Geschichtsverein”, illustrerà la storia della scala delle lavandaie brissinesi. Un contributo sull’evoluzione della medicina femminile arriverà da Elisabeth Peer, presidente del Museo della Farmacia, dove la manifestazione si svolgerà in caso di maltempo. Le giovani attrici del gruppo “Rotierendes Theater”, con una produzione ideata per l’occasione, contribuiranno a rendere la Giornata Internazionale del tutto speciale. Parteciperà all’azione anche lo Zonta-Club di Bressanone con la Presidente Marlene Kerer che avrà cura della distribuzione degli oggetti artistici. Il ricavato sarà destinato all’azione internazionale Zonta „Lotta contro i matrimoni precoci nel Niger“.

Maria Stockner, che si autodefinisce collezionista, nelle sue opere intreccia oggetti tipici con ricordi di storie di donne del passato: episodi  raccontati dalle lavandaie di una volta e registrati da giovani ragazze, il profumo intenso di saponi creati a mano, antichi tessuti di cotone trasformati in fazzoletti di alto contenuto simbolico decorati con motivi floreali che incastonano la memoria di una lavandaia defunta. Il 10 ottobre dunque parte di via ponte Aquila risplenderà di colore pink scelto a livello internazionale per celebrare la Giornata Internazionale delle ragazze, ma nel contenuto richiamerà soprattutto la storia locale di Bressanone e dell’arco alpino, in parte ancora radicata nella nostra terra. 10 ottobre 2014, ore 18.00 – via Ponte Aquila Bressanone, in caso di maltempo Museo della Farmacia Bressanone

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *