Cronaca Ultime Notizie

Lungo week-end per gli agenti della Polizia di Stato impegnati a Bolzano e Merano

14 Ottobre 2014

author:

Lungo week-end per gli agenti della Polizia di Stato impegnati a Bolzano e Merano

Nella notte di sabato gli agenti della Squadra Mobile, coordinati dal Dott. Tricarico, hanno disarticolato un’associazione a delinquere specializzata in furti in abitazione; i poliziotti erano impegnati nei servizi notturni di contrasto a rapine e reati predatori, rientranti nel più complesso piano straordinario prevenzione crimine, disposto dal Questore Carluccio, a seguito dei Comitati per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutisi presso il Commissariato di Governo due settimane fa.

L’intervento nasce da una segnalazione pervenuta alla Sala Operativa di furti perpetrati in diversi appartamenti del Comune di San Genesio.

Gli operatori, che già da tempo avevano individuato i possibili autori di diversi furti realizzati in abitazioni di Bolzano e di altre località della Provincia, hanno cominciato ricerche a tappeto, durate tutta la notte.

Finalmente nelle prime ore della mattina, mentre erano appostati all’imbocco della strada provinciale per San Genesio, hanno visto arrivare un Alfa Romeo, guidata da un pregiudicato macedone, con altre tre persone a bordo.

È cominciato un pedinamento a distanza dell’autovettura, conclusosi ad Appiano quando il conducente si è fermato davanti al suo condominio.

Gli agenti sono subito intervenuti per fermare i quattro, perquisendo l’auto è stata rinvenuta la refurtiva dei furti di San Genesio: diverse centinaia di euro, gioielli, un portatile ed I-Phone 6, oltre ai trapani ed ai cacciaviti utilizzati per forzare le porte.

Dalla perquisizione dell’abitazione del macedone invece sono stati recuperati macchine fotografiche digitali, orologi di valore ( tra cui un Rolex), tutti rubati in un appartamento di Renon, e passamontagna, torce a LED, guanti, ed un flex.

Sono state denunciate in tutto quattro persone: S.A. cittadino macedone, la compagna di quest’ultimo marocchina di 21 anni e due cittadini albanesi, C.A. di 26 anni e M.E. di 21 anni.

Il piano prevenzione crimine non si sta limitando ad un’azione su “strada”, infatti i risultati dei controlli sono oggetto di un’ulteriore analisi e studio da parte degli operatori della Divisione Anticrimine, per le opportune sanzioni amministrative.

Sono stati inflitti, grazie alle informazioni acquisite, 10 avvisi orali, 2 fogli di via obbligatori ed un provvedimento di detenzione domiciliare.

Nella città di Merano i servizi di controllo del territorio straordinari, coordinati tra le Forze di Polizia, si sono concentrati nelle zone maggiormente interessate dalla movida nel fine settimana.

Sono stati controllati svariati pub e locali notturni, cui sono state inflitte più di 10 sanzioni amministrative. Sono state poi identificate più di 200 persone oltre ad una ventina di autovetture.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *