Politica Ultime Notizie

Il Ministro Giannini incontra gli assessori Tommasini, Achammer e Stocker

11 Ottobre 2014

author:

Il Ministro Giannini incontra gli assessori Tommasini, Achammer e Stocker

Riconoscimento dei titoli di studio di specializzazione medica, incentivazione del metodo CLIL con un’apposita qualificazione aggiuntiva e la promozione dell’apprendistato di primo livello, questi i temi al centro dell’incontro del ministro Giannini con gli assessori Tommasini, Achammer e Stocker al termine del Business Forum a Palazzo Mercantile.

A margine del Business Forum tenutosi questo pomeriggio (9 ottobre) a Bolzano si è svolto un incontro tra il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, e gli assessori provinciali Christian Tommasini, Philipp Achammer e Martha Stocker, nel corso del quale sono stati trattati specifici argomenti di interesse locale sia per quanto riguarda il settore della formazione e cultura che quello della formazione sanitaria.

In particolare l’assessora alla sanità ed alle politiche sociali, Martha Stocker, ha sottoposto al ministro il caso specifico di 21 medici specialisti che trovano difficoltà da parte del ministero della sanità a causa del fatto che la loro formazione specialistica si è svolta in parte in Austria e in parte in Alto Adige/Italia.

L’assessora Stocker ha sottolineato che lo sblocco dell’empasse relativo alla convenzione sulla formazione di questo gruppo di medici specialistici avrebbe dei risvolti molto importanti per la sanità provinciale dove si registra una particolare carenza di queste figure professionali altamente qualificate.

Le difficoltà, secondo l’assessora Stocker, verrebbero addotte soprattutto da parte del Ministero della sanità, ma vi è una competenza sulla materia naturalmente anche da parte del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.

Il ministro Giannini da parte sua si è riservata di approfondire la materia anche con la collega Lorenzin allo scopo di risolvere la questione e giungere ad un riconoscimento del titolo di studio di specializzazione conseguito in maniera complementare nei due Paesi.

Gli assessori Christian Tommasini e Philipp Achammer hanno quindi illustrato al ministro l’impegno profuso negli ultimi anni a livello provinciale per il potenziamento del plurilinguismo sottolineando che l’incentivazione del sistema CLIL (Content and Language Integrated Learning), una sorta di immersione linguistica, in tutti i livelli scolastici richiede la presenza di personale docente opportunamente formato e dotato di una conoscenza approfondita, a livello B2 o addirittura C1, della lingua veicolare.

A questo scopo, ha sottolineato l’assessore Tommasini, sarebbe opportuno riconoscere da parte del Ministero a livello locale una sorta di “qualificazione aggiuntiva” in grado di formare un corpo insegnante in grado di svolgere le lezioni nella seconda lingua o nella lingua straniera.

Questa tematica ha trovato un terreno particolarmente fertile nel ministro Giannini anche in considerazione della sua formazione in qualità di professore ordinario di glottologia e linguistica e quindi la proposta avanzata dagli assessori verrà attentamente vagliata da parte degli esperti del Ministero.

L’assessore Philipp Achammer ha quindi illustrato al ministro la formazione professionale provinciale di lingua tedesca ed in particolare la formazione duale con l’apprendistato di primo livello. Allo scopo di dare un nuovo impulso a questo settore, tradizionalmente molto forte in Alto Adige, ma da alcuni anni in crisi, Achammer ha proposto al ministro l’organizzazione di un’iniziativa comune con altre Regioni italiane in merito all’apprendistato di primo livello, anche con una comparazione in questo settore tra Italia, Austria e Germania.

In questo senso l’Alto Adige potrebbe proporsi, secondo Achammer, come una sorta di modello applicativo di norme meno rigide e burocratiche nel settore dell’apprendistato, un modello vincente che potrebbe poi trovare applicazione anche a livello nazionale.

In foto: Il ministro Giannini con gli assessori Tommasini, Achammer e Stocker/copyright Ufficio Stampa Prov. di Bolzano

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *