Cultura & Società Ultime Notizie

Sono soprattutto le piccole imprese a rivolgersi al TIS

16 Settembre 2014

author:

Sono soprattutto le piccole imprese a rivolgersi al TIS

Buoni risultati nella prima metà del 2014 per il parco dell’innovazione

Sono 1000 le imprese altoatesine che solo nel primo semestre del 2014 si sono avvalse dei servizi del TIS o hanno collaborato ad un suo gruppo di lavoro. Una buona notizia per il parco dell’innovazione provinciale è che sono soprattutto le piccole e medie imprese a fruire dei suoi servizi.

I due terzi delle imprese che da gennaio a giugno 2014 hanno sfruttato i servizi di sviluppo di prodotto e networking, contano non più di 10 dipendenti; il 91,3% delle imprese che hanno collaborato con il TIS ha meno di 50 dipendenti.

«Andiamo orgogliosi di questi numeri, perché dimostrano che molte piccole imprese adottano misure innovative» spiega il direttore del TIS Hubert Hofer, che sottolinea come il TIS sia stato fondato per avvicinare le piccole e medie imprese alle attività innovative. E i numeri lo confermano: «È risaputo che la competitività di un’azienda viene rafforzata dall’innovazione. Innovazioni di prodotto e processi portano necessariamente l’azienda a doversi porre delle domande: dove sono veramente bravo o come posso perfezionare il mio profilo?» conclude Hofer.

Sono principalmente aziende appartenenti al settore alimentare, del wellness, del legno e dell’edilizia e nel ramo delle tecnologie alpine che collaborano volentieri con il TIS. Seguono subito dopo le aziende del settore energia e del mondo digitale.

Tuttavia non si può affermare che certe aree del TIS siano più richieste rispetto ad altre. Spesso la portata e la complessità dei progetti influiscono sulle tempistiche di elaborazione delle richieste da parte delle imprese.

Anche nel trasferimento di conoscenze questi sei mesi per il TIS sono stati positivi: l‘84% dei partecipanti agli eventi informativi o di sensibilizzazione organizzati ha dato un giudizio eccellente o buono dell’evento; quasi il 90% di loro consiglierebbe un evento del TIS. Ai 36 eventi informativi e di sensibilizzazione già conclusi hanno preso parte circa 3.500 partecipanti. Il 95% di loro ha dichiarato che le aspettative iniziali sull’evento sono state esaudite se non superate.

«Più dell’80% dei partecipanti ai nostri eventi ha affermato che le conoscenze trasmesse in queste occasioni hanno dato nuovi spunti all’attività lavorativa e questo è sicuramente il miglior complimento che potessimo ricevere» dichiara Hofer. Oltretutto al TIS le imprese possono approfittare degli innovation coaches, che le accompagna operativamente nei progetti di innovazione.

Anche il mondo dell’artigianato trova ampio spazio negli eventi di trasferimento di conoscenza del TIS: un quarto degli eventi del TIS nel primo semestre del 2014 è stato infatti dedicato a temi di questo settore come per esempio “Stampa 3D – nuova tecnologia per l‘artigianato?”, “Ottimizzazione delle interfacce in edilizia” o “Lavori in prossimità di impianti elettrici”

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *