Politica Ultime Notizie

Festa dell’autonomia, il 5 settembre “porte aperte” in Provincia

1 Settembre 2014

author:

Festa dell’autonomia, il 5 settembre “porte aperte” in Provincia

La festa dell’autonomia verrà celebrata quest’anno in maniera diversa dal solito: il 5 settembre, infatti, tutti i palazzi della Provincia apriranno le proprie porte alla popolazione con una serie di eventi e iniziative. “Vogliamo che l’amministrazione sia sempre più vicina ai cittadini, perché l’autonomia è di tutti”, hanno commentato Arno Kompatscher e Thomas Widmann.

Il 5 settembre 1946, il presidente del Consiglio italiano Alcide Degasperi e il ministro degli Esteri austriaco Karl Gruber firmavano l’Accordo di Parigi, nel quale l’Italia s’impegnava a concedere una potestà legislativa ed esecutiva autonoma a tutela delle minoranze che vivevano in Alto Adige. “Quell’accordo – ha spiegato Kompatscher – rappresenta di fatto il primo passo sulla strada che, attraverso Pacchetto, secondo Statuto e quietanza liberatoria, ha portato all’autonomia che oggi conosciamo. Fondamentale è stato soprattutto il fatto che la questione altoatesina non venisse trattata come una vicenda interna allo Stato italiano, ma che vi fosse un ancoraggio internazionale: questo rende l’Alto Adige una regione speciale tra le speciali”.

Quest’anno le celebrazioni della giornata dell’autonomia saranno diverse dal solito: niente premi od onorificenze, ma una giornata delle porte aperte in tutti i palazzi della Provincia. Dal centralissimo Palazzo Widmann, sede del governo altoatesino, al palazzo del Consiglio provinciale, per finire con le sedi distaccate di Merano, Bressanone, Egna, Brunico e Silandro. “Riteniamo che questa iniziativa – ha proseguito il presidente Arno Kompatscher – possa contribuire ad avvicinare ancora di più l’amministrazione ai cittadini in un ottica di partecipazione e trasparenza: l’autonomia è di tutti, non solo della politica, ed è giusto che la popolazione possa vedere da vicino come vengono gestiti e amministrati servizi che nel resto d’Italia sono di competenza dello Stato”.

“Il Consiglio provinciale – ha aggiunto Thomas Widmann – è la casa delle leggi, aspetto fondamentale della vita di tutti noi e simbolo dell’autonomia. All’interno del palazzo del Consiglio si potrà osservare il percorso seguito da una legge fino alla sua approvazione”. In tutto l’Alto Adige la Provincia garantisce i servizi ai cittadiniattraverso un centinaio di sedi e 3mila collaboratrici e collaboratori, attivi nei più svariati settori. Venerdì 5 settembre tutti gli uffici resteranno aperti al pubblico dalle 13 alle 17, e in 18 palazzi provinciali sparsi su tutto il territorio ai visitatori sarà anche offerto un ampio programma per coinvolgerli.

Saranno inoltre aperti al pubblico l’ufficio del presidente Kompatscher e la sala dove si riunisce ogni martedì la Giunta provinciale, mentre il cuore pulsante della giornata sarà inpiazza Silvius Magnago, dove sono previsti discorsi ufficiali, concerti e un’esposizione di alcuni dei più importanti servizi offerti dalla Provincia. Tutti i dettagli del programma, oltre ad informazioni di carattere generale sull’autonomia, sono online sulla Rete Civica all’indirizzo www.provincia.bz.it/giornata-autonomia.

One Comment
  1. pinuccia

    L'Autonomia della Provincia di Bolzano è di tutti e quest'anno sarà ricordata, il 5 settembre, in modo diverso dal solito. Così viene annunciato dai responsabili politici della Provincia. Porte aporte degli Uffici, in modo che i cittadini possano entrare in contatto con i luoghi fisici del potere provinciale. Ottima decisione. Parallelamente anche la conoscenza approfondita dei fatti decisivi che hanno reso possibile questa Autonomia, sofferta, conbattuta per decenni dopo quel 5 settembre 1946, da parte delle giovani generazioni contribuirà a renderla sempre più partecita da parte dei cittadini

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *