Cultura & Società Ultime Notizie

Theresia Youth Baroque Orchestra conclude il “Kraus Tour” al Festival di Pinè

22 Agosto 2014

author:

Theresia Youth Baroque Orchestra conclude il “Kraus Tour” al Festival di Pinè

Il Kraus Tour di Theresia Youth Baroque Orchestra arriva alla sua ultima tappa al Festival di Pinè con un programma dedicato a pagine di Mozart e Kraus in cui l’orchestra sarà guidata dal suo direttore musicale principale Claudio Astronio.

Il concerto è in programma sabato 23 agosto alle ore 21 e si svolgerà presso il Centro Congressi Pinè 1000 diversamente da quanto inizialmente previsto dagli organizzatori: a causa delle instabili condizioni metereologiche non è infatti più possibile svolgere il concerto presso il Santuario di Montagnaga.

Il programma comprende una serie di pagine orchestrali di Joseph Martin Kraus, compositore il cui arco di vita coincide quasi esattamente con quello di Mozart: nato lo stesso anno del Salisburghese (nel 1756) e morto un anno dopo (nel 1792) per questa curiosa coincidenza fu chiamato il “Mozart di Odenwald”. In realtà il suo stile avanzato lo mette in relazione maggiormente con compositori di generazione successiva, quali Beethoven e Schubert.

Anche se oggi il suo nome è poco noto ai più (ma contiamo che le esecuzioni di Theresia ne aumentino la conoscenza), Kraus fu infatti “uno dei pochi compositori del diciassettesimo secolo ad essere considerato un autentico genio sia da Joseph Haydn che da Christoph Willibald Gluck”. Così spiega Bertil van Boer, musicologo che ha curato l’edizione moderna dell’opera completa di Joseph Martin Kraus, ed è quindi uno dei maggiori conoscitori della vita e della musica del compositore. Bertil van Boer, che è volato da Seattle al Trentino per seguire l’intero Kraus Tour di Theresia, e sarà presente dunque anche al concerto di questa sera, spiega: “Kraus era un compositore talentuoso, un corrispondente prolifico, e un autore pubblicato: durante la sua giovinezza scrisse un volume di poesie, una tragedia (‘Tolone’) e uno dei pochi trattati di estetica musicale che possono essere collegati al movimento letterario dello ‘Sturm und drang’.” L’anno dopo aver ricevuto l’incarico come compositore di corte a Stoccolma, Kraus fu inviato dal Re Gustavo III di Svezia a compiere un “gran Tour” in Europa che durò quattro anni durante i quasi viaggiò in Germania, Francia, Italia e Inghilterra e venne a contatto con Haydn, Gluck, Salieri, Padre Martini, e altri grandi compositori del tempo. Riguardo alla sua opera compositiva, spiega ancora Bertil van Boer che “sebbene il suo interesse principale fosse nel teatro musicale, come tutti i compositori del Settecento si dedicò a tutti i generi della musica strumentale e vocale. Di particolare interesse sono le sinfonie, dal momento che vi si dedicò per tutto il corso della carriera e in esse adattò la forma classica al suo amore per i contrasti drammatici. Non sappiamo esattamente quante ne compose, probabilmente più delle quattordici che sono giunte fino a noi.”

Il concerto si aprirà con due pagine di Mozart, il Divertimento K 138 per soli archi e la celebre Sinfonia K 385 “Haffner”; la seconda parte del programma, dedicata a Kraus, comprende due Balletti dall’opera “Armida”, la sorprendente Sinfonia in do minore VB 142 e la maestosa Chaconne dall’opera “Aeneas i Carthago”.

La presenza di Theresia a Baselga suggella una collaborazione intrapresa tra orchestra e Festival nella scorsa primavera, quando gli archi dell’orchestra hanno svolto uno stage in residenza ospitati dall’APT di Baselga e dal Festival Pinè Musica.

Theresia Youth Baroque Orchestra è un’orchestra sinfonica professionale composta da musicisti sotto i 30 anni di età provenienti dalle principali scuole di musica antica di tutta Europa, Theresia è un’orchestra fondata dall’editore Mario Martinoli e fa parte del più ampio “Progetto Theresia”, un’iniziativa di mecenatismo culturale promossa da un gruppo di privati cittadini desiderosi di investire il proprio tempo e le proprie risorse organizzative ed economiche nello sviluppo di progetti culturali giovanili di qualità. L’orchestra è composta da circa 35 elementi ed è specializzata nel repertorio classico di fine ‘700. Il programma del 2014 è interamente dedicato alla figura del sinfonista ed operista tedesco Joseph Martin Kraus. L’orchestra ha debuttato nel novembre 2012 come orchestra residente del Premio “Ferrari”, concorso internazionale di fortepiano presieduto da Malcolm Bilson. Il direttore musicale permanente dell’orchestra è il cembalista e direttore bolzanino Claudio Astronio. Da sottolineare il fatto che il solista Juan Molero Ramos è membro effettivo di Theresia. Infatti è interesse del gruppo valorizzare i giovani talenti e, nel caso di concerti solistici, dare spazio ai più talentuosi tra le fila dell’orchestra.

Claudio Astronio è musicista poliedrico, affianca l’attività di organista e clavicembalista a quella di direttore d’orchestra. E’ stato solista invitato e direttore di varie orchestre internazionali tra le quali Mahler Chamber Orchestra, Moskow Symphonic ed ha tenuto recital in importanti sale e festival tra Europa, Canada, USA e Giappone. I suoi CD sono stati insigniti da numerosi premi presso le più importanti riviste specializzate italiane ed estere. Tra i suoi interessi musicali anche il jazz e la contaminazione tra mondi musicali diversi: ha vinto per due anni consecutivi il Premio Recanati per la canzone d’autore 1996 e 1997, ha lavorato con la Banda Osiris e collabora stabilmente con la cantante jazz Maria Pia de Vito, Paolo Fresu e Michel Godard.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *