Cultura & Società Ultime Notizie

SOMMERPHILHARMONIE 2014 – 6° EDIZIONE

18 Agosto 2014

author:

SOMMERPHILHARMONIE 2014 – 6° EDIZIONE

Successo straordinario per il progetto didattico promosso dalla Mozartgesellschaft della Sassonia, con la partecipazione dei Mozart Boys&Girls dell’Associazione Mozart Italia.

Il gemellaggio tra l’Associazione Mozart Italia e le Mozartgesellschaft della Sassonia prosegue fruttuoso, soprattutto nei confronti delle rispettive sezioni giovanili: i Mozart Boys&Girls e i 100 Mozartkinder. Molti sono i progetti che, dal 2007 a oggi, sono stati elaborati e realizzati con successo. Tra i molti, il più impegnativo dal punto di vista organizzativo e il più pregevole dal punto di vista artistico è sicuramente lo stage corale-orchestrale estivo “Sommerphilharmonie”.

Questo progetto didattico è nato sei anni fa da un’idea di Franz Streuber (presidente delle Mozartgesellschaft sassoni) e si rivolge a giovani strumentisti e a cori di adolescenti. Si articola in uno stage di preparazione con docenti e tutor qualificati (che si svolge a Chemnitz, sede dell’Associazione Mozart Sassone, ideatrice del progetto) e in tre concerti finali sotto la guida della direttrice svedese Kajsa Boström, organizzati in città diverse (quest’anno, dopo Chemnitz, a Chomutov nella Repubblica Ceca e a Lodz in Polonia).

Oltre a Smetana, Larsson, Gershwin, il programma della 6° Sommerphilharmonie 2014 si è distinto per la prima esecuzione assoluta di Otto Maximilian (promettente compositore appena quindicenne!) e per la proposta del Concerto per Alphorn e orchestra di Leopod Mozart con un solista eccezionale: il russo Arkadi Shilkloper, riconosciuto a livello mondiale come il più grande virtuoso di Corno delle Alpi.

L’organizzazione ha lavorato con straordinaria efficienza, rendendo produttivo confortevole e piacevole il soggiorno di più di 200 ragazzi (tra cori e strumentisti) provenienti quest’anno da ben 11 Nazioni europee, più un brasiliano e due giapponesi. Tra gli altri, anche sette Mozart Boys&Girls italiani: cinque violinisti, un violoncellista e un fagottista.

Marvi Zanoni

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *