Politica Ultime Notizie

Scuola tedesca e nuovo anno scolastico, “tenere testa alle nuove sfide”

25 Agosto 2014

author:

Scuola tedesca e nuovo anno scolastico, “tenere testa alle nuove sfide”

Il mondo della scuola di lingua tedesca oggi, 25 agosto, si è ritrovato a Bolzano per la tradizionale conferenza di apertura del nuovo anno scolastico rivolta ai responsabili delle scuole per l’infanzia, elementari, medie e superiori, professionali e da quest’anno agrarie, forestali e di economia domestica nonché delle scuole di musica in lingua tedesca e ladina.

Il presidente della Provincia Arno Kompatscher, ricordando come la scuola stia subendo profonde modificazioni, ha posto in evidenza come la politica e l’amministrazione non possano reagire a tutti gli stimoli. A tal riguardo ha affermato l’importanza di proseguire nel dialogo con il pianeta formativo avviato dall’assessore Philipp Achammer. La Giunta provinciale – così Kompatscher – si impegnerá anche in futuro a gestire le sfide nel settore formativo (fra le problematiche citate: gli studenti con background migratorio o i giovani con lacune formative). Ad ogni modo, come ha proseguito, vi è la volontà di garantire pari opportunità ai giovani e questo è possibile attraverso la formazione. 
L’assessore competente Philipp Achammer ha parlato del grande entusiasmo che constata nel corpo insegnante nel proseguire la via dello sviluppo del mondo della scuola. Come ha affermato è proprio suo volere porre al centro dell’attenzione i compiti centrali della scuola piuttosto che gli aspetti oganizzativi e strutturali, ovvero il sostegno delle potenzialità individuali dell’infanzia e della gioventù. A tal fine bisogna aver il coraggio di sperimentare del nuovo e sostenere la molteplicità. 
Per quanto attiene la formazione del corpo insegnante, Achammer ha posto in evidenza la necessità di maggior spazio di azione a fronte della particolare situazione dell’Alto Adige con il suo plurilinguismo.  
L’intendente scolastico Peter Höllrigl ha voluto sottolineare come la formazione sia un compito della società nel suo complesso. 
Il teologo viennese Martin Jäggle, ospite della conferenza di apertura del nuovo anno scolastico, nella sua relazione ha parlato di riconoscimento nella scuola e di come la cultura della stima e dell’incoraggiamento possa contribuire all’apprendimento scolastico.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *