Politica Ultime Notizie

OK al contributo spese accessorie per l’abitazione per le pensioni minime

7 Agosto 2014

author:

OK al contributo spese accessorie per l’abitazione per le pensioni minime

Il rimborso delle spese accessorie per l’abitazione ai pensionati che percepiscono la pensione minima è stato al centro dell’incontro odierno (7 agosto) dell’assessora provinciale Martha Stocker con i dirigenti regionali dell’INPS. “Ora possiamo dare avvio al sostegno provinciale” ha dichiarato l’assessora.

Il contributo provinciale alle spese accessorie per l’abitazione, di cui potrà beneficiare solo chi ha la pensione minima, è stato discusso oggi (7 agosto) a Bolzano dall’assessora Martha Stocker con i dirigenti regionali dell’INPS, allo scopo di evitare che questo tipo di sostegno erogato dalla Provincia venga considerato un aumento del reddito ed abbia quindi per conseguenza per i pensionati ulteriori oneri fiscali.

Dall’incontro odierno è emerso il parere positivo da parte dell’INPS al rimborso provinciale delle spese accessorie per i cittadini titolari di una pensione minima. Al termine dell’incontro l’assessora Stocker ha dichiarato la propria soddisfazione per i risultati emersi ed ha sottolineato “Era importante chiarire che da parte della Provincia si tratta di un rimborso di spese effettuate da parte dei percettori di pensione minima.

A questo punto non vi sono ulteriori ostacoli per avviare questa misura con la quale vogliamo migliorare la situazione dei pensionati meno abbienti, dovranno solamente essere aggiunte due precisazioni al relativo decreto del presidente della Giunta provinciale”. L’effettiva data di avvio del rimborso sarà resa nota tra breve, ha aggiunto l’assessora, e questo non avrà cadenza mensile bensì in due tranches nell’arco dell’anno.

Due incontri pubblici sono previsti il 2 e il 9 settembre in collaborazione con i sindacati per informare gli interessati presso i distretti sociali.

Questo nuovo contributo provinciale verrà concesso al cittadino in possesso di determinati requisiti: vive da solo, ha 70 o più anni, le sue entrate da pensioni non superano l’importo annuale di 7.800 euro netti, non possiede altro patrimonio di rilievo oltre all’abitazione o alla casa di proprietà.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *