Politica Ultime Notizie

Nessuna intenzione di accettare Elena Artioli nel PD

7 Luglio 2014

author:

Nessuna intenzione di accettare Elena Artioli nel PD

Sue posizioni molto distanti dai valori e idee del partito

Elena Artioli non è un’iscritta a Partito Democratico, né ha presentato alcuna richiesta in tal senso né il PD ha alcuna intenzione di accettarla. La nomina della consigliera provinciale del gruppo Team Autonomie a coordinatrice di LiberalPd è stata decisa in autonomia dai dirigenti nazionali dell’associazione, secondo quanto previsto dallo Statuto della stessa.

Pur nel rispetto dei regolamenti di LiberalPd, che aveva l’obbligo di informare il gruppo dirigente del PD provinciale, l’Assemblea stigmatizza e prende le distanze dal comportamento dell’Artioli, che, con spregiudicatezza, ha utilizzato e utilizza il nome del segretario nazionale e premier, Matteo Renzi, senza che lo stesso ne sia a conoscenza, ingenerando una voluta confusione di ruoli.

Stiamo costruendo un Partito Democratico dei cittadini, basato sulla partecipazione. Un PD con idee e progetti forti e concreti per l’Alto Adige, l’Italia e l’Europa. Un partito, appunto, e non un taxi sul quale salire al momento più propizio.

La storia politica dell’Artioli, che ha cambiato cinque partiti in pochi anni (dalla Svp a Forza Italia, passando per la Lega), le idee che ha portato avanti e le posizioni espresse, anche nell’ultima campagna per le elezioni provinciali, anche nei confronti del PD, sono quello che di più lontano possa esserci dal Partito Democratico.

Il Partito Democratico è inclusivo e aperto, ma di certo non sono questi i modi, le forme e i percorsi per farne parte. Questo per il rispetto di una forza politica seria, ma soprattutto per il rispetto di tutti gli iscritti, i militanti e gli elettori, che credono nel progetto e anche alle ultime elezioni europee hanno dato fiducia all’unica vera forza del cambiamento. Scorciatoie o operazioni di mero marketing sono incomprensibili e in contrasto con i principi e i valori del PD, tiene a rilevare il Partito Democratico di Bolzano.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *