Cultura & Società Ultime Notizie

L’EOS accompagna imprese altoatesine a Kaliningrad

14 Luglio 2014

author:

L’EOS accompagna imprese altoatesine a Kaliningrad

L’EOS – Organizzazione Export Alto Adige della Camera di commercio di Bolzano ha accompagnato cinque imprese altoatesine nell’exclave russa Kaliningrad. Scopo del viaggio era da un lato conoscere meglio il materiale locale, l’ambra, e dall’altro promuovere un avvicinamento culturale.

L’ambra veniva utilizzata già nella preistoria come oggetto ornamentale e di culto. Alcuni reperti trovati in Val Senales e risalenti a 4.500 anni fa provano l’utilizzo della resina fossilizzata anche in Alto Adige.

La prima trasferta dell’orafo Konrad Laimer a Kaliningrad risale a otto anni fa. Da allora, il fascino dell’ambra e la ammirazione per l’arte artigiana di Kaliningrad non lo hanno più abbandonato; è nato così il “Progetto Claudia Augusta“, di cui Laimer è il responsabile, all’insegna della migrazione tra Baltico e area mediterranea passando per le Alpi secondo una tradizione millenaria.

“Il Progetto Claudia Augusta prevede uno scambio culturale e artigiano-artistico con il nord e l’est europeo”, dichiara l’orafo di Naturno Konrad Laimer. “Si tratta anche della consapevolezza che la Russia fa culturalmente parte dell’Europa, proprio come l’Italia, la Germania o la Francia.”

Nel 2013 alcuni artigiani artistici dell’Alto Adige, in particolare orafi, hanno partecipato alla biennale dedicata  all’ambra. I partecipanti all’esposizione, che si svolge ogni due anni, sono ritornati lo scorso fine settimana a Kaliningrad.

La delegazione è stata affiancata dall’EOS. “Il Progetto Claudia Augusta permette di creare collegamenti tra  gli artigiani artistici dell’Alto Adige e dell’Europa nordorientale”, spiega Markus Walder, responsabile del reparto International Trade Support dell’EOS, e aggiunge: “Ciò può portare a uno scambio prezioso di informazioni sulle tecniche di lavorazione e sui materiali.”

La delegazione altoatesina era composta dalle quattro imprese orafe Posthaus Schmuckwerkstatt Galerie di Konrad Laimer di Naturno, Pechlaner Martin e Frühauf Anton & Markus S.a.s di Merano, Josef Gabrielli S.a.s. di Doris Gabrielli & Co di Brunico e dall’impresa multimedia Mediacomp S.r.l., anch’essa di Brunico.

Il viaggio è iniziato giovedì con il volo per Kaliningrad. Venerdì è stata celebrata la “Festa Claudia Augusta” che prevedeva varie iniziative. In tale occasione, oltre all’incontro con i rappresentanti di vari ministeri e musei, è stata inaugurata una piccola esposizione contornata da specialità dell’Alto Adige come vino, speck e pane.

Per Sabato è stata organizzata una tavola rotonda sul tema “Problemi di formazione nel settore dell’oreficeria” alla quale hanno partecipato rappresentanti del Progetto Claudia Augusta e artisti e produttori di ambre di Kaliningrad.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *