Politica Ultime Notizie

Cgil/Agb: “Terza età a rischio povertà anche in Alto Adige”

9 Luglio 2014

author:

Cgil/Agb: “Terza età a rischio povertà anche in Alto Adige”

I dati forniti dall’INPS confermano quanto il sindacato denuncia da molto tempo: “Le condizioni di vita di una gran parte di persone, in tutto il paese, sono difficili dal momento del pensionamento, ed escluse le pensioni molto basse, peggiorano negli anni”. Così il segretario della Cgil/Agb, Alfred Ebner, che chiede l’avvio di un percorso condiviso, in sede provinciale, che porti all’istituzione di un reddito minimo condizionato (a reddito e patrimonio), come più volte emerso da diverse parti politiche. “Il 44% delle pensioni non supera i 1.000 euro mensili – prosegue Ebner – e il 13,5% è inferiore a 500 euro. Sono dati che rispecchiano sostanzialmente anche la realtà locale. Anche se molti pensionati, nell’ambito del nucleo familiare, usufruiscono di due assegni pensionistici, consentendo di risollevare il budget familiare, rimane comunque il problema del costo della vita alto rispetto al resto del territorio nazionale. Aggiungendo l’alta tassazione delle pensioni che superano il limite dei 7.500/7.750 euro, che nella maggior parte dei paesi europei rimangono esenti o tassati in misura minima, è naturale che il rischio di povertà relativa è concreto assieme ai problemi che ne possono conseguire dal punto di vista sociale e di partecipazione alla società.
Il sindacato – conclude Ebner – chiede da anni un adeguamento all’inflazione che tenga conto dei consumi reali delle persone anziane, così come  l’estensione del bonus di 80 euro anche alle pensioni, che allo stato attuale rimane promessa e nulla di più”.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *