Cronaca Ultime Notizie

Progetto Benko, l’ora della verità

24 Giugno 2014

Progetto Benko, l’ora della verità

Domani, al consueto appuntamento del mercoledì, la Giunta comunale sarà chiamata a deliberare sui criteri relativi alla riqualificazione dell’area attorno all’autostazione di Bolzano. E proprio ieri René Benko e il suo team hanno incontrato i responsabili dell’amministrazione comunale al fine di chiarire gli ultimi dettagli e di discutere delle diverse incertezze relative all’ipotesi di proposta.

In occasione dell’incontro con il sindaco Luigi Spagnolli e il vice sindaco Klaus Ladinser si è discusso in particolare di due questioni fondamentali, come ha spiegato Benko durante la successiva conferenza stampa.: il progetto relativo agli spazi verdi e la questione della viabilità sotterranea grazie a un tunnel lungo via Alto Adige, via Garibaldi e il piazzale della Stazione. “A ciò si aggiunge inoltre la possibilità di trasformare il Virgolo in maniera prudente, di valorizzarlo e di restituirlo in questo modo ai cittadini di Bolzano”, ha detto Benko.

La seconda grande tematica è quella legata alla densità edilizia posta al centro di approfonditi dibattiti proprio negli ultimi giorni. “È indispensabile avere ben chiaro quali sono gli aspetti legati al tema della densità edilizia: stiamo parlando di risorse dei cittadini nell’ordine di diverse decine di milioni di euro”, ha spiegato Benko. Una riduzione della densità edilizia significa limitare la cubatura disponibile. “In questo modo il Comune si farebbe sfuggire ingenti somme solo per quanto riguarda l’imposta sugli immobili, la quale va a diretto beneficio delle casse comunali”, ha aggiunto Benko. Ma vi è di più: “Un centro commerciale di qualità e di dimensioni adeguate come quello da noi prospettato comporterebbe una valorizzazione complessiva di Bolzano come città commerciale: nuovi posti di lavoro, nuovi clienti, nuovo fatturato e pertanto anche nuove entrate per le casse pubbliche”. In un periodo difficile per le casse comunali l’aspetto economico assume grande rilevanza: “Nel complesso si tratta di 40 milioni di euro di potenziali entrate aggiuntive per il Comune di Bolzano”.

Benko ha ricordato lo studio incentrato sul ruolo della città di Bolzano quale città commerciale, commissionato dal Comune di Bolzano all’istituto germanico GMA: “Lo studio raccomanda chiaramente la realizzazione di un megastore con una superficie commerciale pari a circa 30.000 metri quadri, al fine di rendere Bolzano attraente come città commerciale in futuro. Una struttura troppo piccola danneggia l’immagine di città commerciale”.

L’intero dibattito è poco credibile, così come sono poco credibili anche le discussioni sul parco della stazione, ha aggiunto Benko. “Abbiamo un ottimo progetto, il quale prevede complessivamente più spazi verdi di quelli offerti dall’odierno parco della stazione – per non parlare della qualità degli spazi e delle implicazioni per il traffico e per l’ambiente”. Attualmente il traffico nell’area interessata è di tipo “stop-and-go” e a volte anche fermo: “Tutto ciò provoca più inquinamento atmosferico e acustico e penalizza considerevolmente la qualità abitativa e lavorativa nonché la qualità della vita”, ha spiegato Benko, ottimista sul fatto che il Comune saprà deliberare criteri ragionevoli per il bando di gara rendendo in tal modo possibile lo sviluppo di un progetto di qualità, redditizio e di successo per la città di Bolzano. Inoltre ha fatto riferimento alla volontà degli elettori: “Secondo gli studi effettuati circa l’80 percento della popolazione appoggia il nostro progetto e lo valuta in termini favorevoli”, ha dichiarato. Un dato rilevante, nell’ottica delle elezioni comunali previste per l’anno prossimo.

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *