Cronaca Ultime Notizie

Il personale del Comune di Bolzano

19 Giugno 2014

author:

Il personale del Comune di Bolzano

Presentati i dati 2014 sui dipendenti dell’amministrazione cittadina

Nel corso di una conferenza stampa in municipio a Bolzano sono stati presentati i dati 2014 sul personale comunale. Ad illustrarare il consueto report  il Sindaco del capoluogo Luigi Spagnolli e l’Assessore competente Luigi Gallo.

In apertura è stato ricordato come il  Comune capoluogo sia  uno dei principali datori di lavoro dell’intera provincia di Bolzano. Sono infatti 1.064 i dipendenti in servizio, (54% donne, 46% uomini) di cui il 95,02% con contratto a tempo indeterminato.

L’Assessore Gallo, presentando numeri e percentuali della macchina comunale, ha ricordato come da un punto di vista politico e anche sociale sia da sottolineare l’ aspetto della cosiddetta “stabilizzazione” con la quasi totalità dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato, il che, da un lato ha consentito di eliminare il precariato all’interno del Comune e dall’altro di garantire servizi qualitativamente sempre più elevati.

“A fronte di un numero pressochè stabile di dipendenti e collaboratori -ha ricordato anche il Sindaco- in questi ultimi anni il Comune di Bolzano ha aumentato notevolmente i servizi al cittadino. Si pensi solo ai nuovi quartieri Firmian e Casanova, ma è’ il caso ad esempio delle nuove scuole materne realizzate e aperte qui e in altri quartieri”.

Nel 2013 sono stati 9 i concorsi pubblici banditi, 23 le assunzioni a tempo indeterminato, 25 i trasferimenti, 9 i cambi di qualifica e 8 i dipendenti andati in pensione.

Tra chi lavora a tempo parziale (circa il 20% del totale), il 93% è donna. Per quanto riguarda il lavoro part-time, il 46% dei lavoratori a tempo parziale ha un orario settimanale di 28 ore pari al 75% del tempo pieno, il 24% dei dipendenti lavora 19 ore la settimana (50% del tempo pieno) e il 21%, 33 ore a settimana (l’87% dell’orario pieno). Il 9% di dipendenti a tempo parziale lavora 23 ore la settimana (60% del tempo pieno).

Il 73,50% dei dipendenti appartiene al gruppo linguistico italiano, il 26.03% a quello di lingua tedesca e lo 0,47% a quello ladino

La maggior parte del personale è inquadrata nella Va qualifica funzionale (285 dipendenti) e VIa (226) qualifica funzionale. E’ il diploma di maturità il titolo di studio più diffuso (345 dipendenti).

Per quanto riguarda le classi di età dei dipendenti , quella più rappresentata è compresa tra i 41 ed i 50 anni, (516 dipendenti). Segue la classe 51-60 anni (341 dipendenti), mentre solo 31 dipendenti sono under 30. “Un dato questo che deve farci riflettere: il Comune continua ad essere poco appetibile per i più giovani. Difficile capirne il perchè: forse un’ostacolo è ancora rappresentato dal patentino di bilinguiso”.  Sono 40 i dipendenti comunali tra le categorie protette, mentre risultano iscritti ad una sigla sindacale 500 dipendenti. Le sigle più rappresentative sono la CISL-SGB (35%), CGIL-AGB (34%) e UIL-SGK (19%).

In diminuzione gli infortuni sul lavoro (45).  Di, questi il 44% a causa di incidenti stradali in viaggio (soprattutto casa-lavoro) o collutazioni (vigili urbani). Il 19% del totale degli infortuni, ovvero la percentuale più alta tra i vari profili professionali, riguarda la polizia municipale.

L’incidenza delle spese per il personale rispetto al totale delle spese correnti è del 27,21 %. Al Comune di Bolzano un dipendente costa mediamente 42.253 Euro l’anno. Gli stipendi medi lordi annui dei dipendenti vanno da 21.701 Euro della 2a qualifica funzionale a 38.994 Euro della 9a qualifica.

Grande impegno nella formazione del personale. Nel 2013,  349 i corsi organizzati con 2930 partecipazioni. Il tutto per valorizzare ed accrescere le capacità professionale dei collaboratori e di conseguenza la qualità dei servizi alla comunità. Da segnalare infine la crescita del progetto alternanza scuola/lavoro (34 adesioni) e del numero di partecipanti ai tirocini formativi (12).

In conferenza stampa sono intervenute, oltre ai rappresentanti sindacali dei dipendenti comunali, anche le dirigenti e funzionarie dell’Assessorato al Personale Maria Christina Obkircher, Cristina Caravaggi, Vera Tabarelli e Irene Ascani.

3 Comments
  1. alviero martini foulard

    tatschlich wollt. die aufmerksamkeit richtet sich nmlich weder auf die frau als politisch aktives subjekt bzw. die frau als politisch agierende person noch auf das was ihr transportieren wollt

  2. Also im Grunde, wenn ich den Drang zum Einkaufen ich auschecken meiner Liste der Dinge, die ich noch f眉r das Baby / nach der Geburt ben枚tigen, sehen Sie alle Gutscheine, die ich finden und holen Sie Sachen, die wir wirklich brauchen. Nicht so viel Spa脽, aber es bremst die Gier ein wenig.

  3. prada borse

    consigli rinascita e altro ancora. In un periodo di tempo, queste batterie si esauriscono e abbiamo bisogno di ottenere ottenere gratuitamente consigli qui su come prendersi cura correttamente per batterie per auto. Essere preparati per quando questo

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *