Sport Ultime Notizie

Bolzano: Tigers Integration Day

6 Giugno 2014

author:

Bolzano: Tigers Integration Day

 Sabato 14 giugno piazza Walther ore 10.00 – 22.00 Torneo Internazionale di Hockey su carrozzina elettrica

Tigers Integration Day è un progetto organizzato dall’associazione sportiva Wheelchair Hockey Tigers Bolzano sostenuto dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune  che nasce principalmente dall’esigenza fortemente sentita dal nuovo presidente, Mazzier Katy, di rivolgersi alla società per mostrare un aspetto della disabilità ancora poco conosciuto.

Milioni di persone ogni giorno restano incollate al televisore per seguire le partite di calcio, piuttosto che gli incontri di hockey su ghiaccio o di basket; allora perché non fermarsi a guardare almeno per una giornata (sabato 14 giugno in piazza Walther a Bolzano dalle ore 10.00 alle 22.00) una partita di hockey in carrozzina elettrica?

Il Wheelchair Hockey nasce nel 1982 in Olanda, grazie ad un gruppo di ragazzi affetti da distrofia muscolare che sentivano il bisogno di creare uno sport che fosse praticabile anche per loro. Con il tempo inizia a diffondersi anche all’estero e nel 1991 arriva in Italia per iniziativa del gruppo giovani della UILDM. Questa disciplina sportiva è adatta a qualsiasi tipo di patologia, perché non richiede particolare sforzo fisico, ma solo una visione sportiva per intuire schemi e posizioni da attuare in campo, indole di competizione (nella giusta misura), spirito di squadra, quindi capacità di collaborazione, tanto entusiasmo e tanta voglia di divertirsi.
È uno Sport con la esse maiuscola, non retribuito, quindi praticato semplicemente per passione.
Ogni incontro, ogni allenamento, costituiscono un momento in cui quelle persone che la società definisce “deboli” o che per la società sono un peso da mantenere, da curare perché “malate”, scendono in campo, investendo tutto il loro potenziale per dare il massimo per se stessi e per la propria squadra. È un momento magico, di vero spettacolo. Si vedono carrozzine sfrecciare, mazze che tentano il gol, stick che parano l’impossibile. Tenacia, agonismo, gioia, dolore sono palpabili sia dentro che fuori dal campo. Cinque giocatori ognuno con la propria “divers-abilità”, si spogliano dell’armatura pesante che devono portare ogni giorno, per indossare la maglia con i colori della propria squadra.
La pratica di questo sport permette di fatto anche alle persone che vengono emarginate idealmente dal contesto sociale, di affermarsi, al di là della loro disabilità, in quanto sportivi di qualità, abbattendo luoghi comuni e pregiudizi. Emerge così una parte di sé estranea ai cliché attribuiti in genere alla persona disabile, quella parte che nella vita di tutti i giorni viene nascosta e schiacciata, anche a causa dell’ambiente in cui ci troviamo a vivere.
L’obiettivo di questa giornata è quello di abbattere i pregiudizi e le critiche e far divertire. In programma partite entusiasmanti, combattute in pieno spirito sportivo tra le squadre di Bolzano, Monaco, Torino e Padova”.
Comitato Organizzatore 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *