Cultura & Società Ultime Notizie

Sabato 24 maggio riapre il rudere di Castel Rafenstein

20 Maggio 2014

author:

Sabato 24 maggio riapre il rudere di Castel Rafenstein

Conclusi i lavori di restauro durati cinque anni

Dopo cinque anni d’intensi lavori di ristrutturazione ‘”l’Heimatschutzverein” di Bolzano riaprirà le porte del rudere di Castel Rafenstein. Stamane nel corso di una conferenza stampa in Municipio, alla presenza del Vice Sindaco,  l’annuncio del presidente della Fondazione Castelli di Bolzano Helmut Rizzolli.  “Con una grande festa vogliamo riaprire questo maniero alla cittadinanza. e così sabato, 24 maggio, si terrà l’ inaugurazione ufficiale in programa dalle ore 11 alle ore 18.

lavori di restauro di Rafenstein hanno portato alla luce nuovi dettagli interessanti circa la battaglia del aprile 1797 che si è combattuta ferocemente attorno al maniero. I grandi danni subiti dal castello confermano testimonianze contemporanee secondo le quali le truppe napoleoniche erano coinvolti in una dura battaglia con l’esercito austriaco e gli Schützen tirolesi.
Nel corso della conferenza stampa, sono stati  presentati i lavori di restauro e sono stati forniti elementi e cifre concrete sui combattimenti  che hanno portato ad una rivalutazione della loro importanza per la storia locale.
Cinque anni dopo il centenario della fondazione dell’Heimatschutzverein Bozen-Südtirol il castello ritorna nuovmente accessibile agli interessati.

Il castello è raggiungibile con:
– linea 12 o 14 fino alla funivia di S.Genesio;
– bus navetta a partire dalla funivia di S.Genesio;
– autobus supplementare fino all’incrocio verso S.Genesio;
– con la funivia fino a S.Genesio e poi 45 minuti di passeggiata;
–  a piedi prendendo via Rafenstein: circa 60 minuti

CASTEL RAFENSTEIN
1207-1218 Federico di Vanga, principe-vescovo di Trento, fa erigere il maniero;
1277 Il conte Mainardo II di Tirolo fa radere al suolo il maniero. Tra il 1280-1358 Il marchese Ludwig von Brandenburg, secondo sposo della contessa Margherita di Tirolo, predispone la ricostruzione tardoromanica;
1365 Il reggente del castello Franz von Auer prende il nome di “von Rafenstein”. Dopo il 1470 Potenziamento delle fortifi cazioni in stile tardogotico;
1599-1601 Marx Sittich von Wolkenstein, redattore della prima descrizione del Tirolo: ristrutturazione in stile rinascimentale. Dopo il 1778 I conti Wolkenstein abbandonano il castello;
aprile 1797 Battaglia contro i Francesi: assedio e cannonate sul castello;
1897 I conti Toggenburg predispongono interventi di messa in sicurezza. Dal 1931 Il castello è di proprietà della famiglia Unterkofler-Schlosser;
2009-2014 Restauro e risanamento intrapresi nel centenario della sua fondazione dall'”HEIMATSCHUTZVEREIN” di Bolzano con il sostegno della Provincia Autonoma di Bolzano – Alto Adige, e della Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano
.

2 Comments
  1. pinuccia di gesaro

    Tutti al Castello. Rafenstein. E' stupendo!

    • Astrid Chindamo

      Il rudere di Castel Rafenstein era la mia meta prediletta nei fine settimana estivi. Merenda a sacco, cani appresso, funivia per San Genesio e discesa a Bolzano con sosta a Rafenstein. Il Panorama é fantastico !

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *