Cronaca Ultime Notizie

Importante tassello del Piano CO2 del Comune di Bolzano

26 Maggio 2014

author:

Importante tassello del Piano CO2 del Comune di Bolzano

Ora che, come previsto, la gestione del termovalorizzatore è passata nelle mani di Ecocenter, possiamo fare un ulteriore passo di fondamentale importanza per il futuro della nostra Città, ovvero sfruttare il calore prodotto dal nuovo inceneritore per riscaldare le nostre case e fornire energia sostenibile, attraverso la rete di teleriscaldamento.” Così il sindaco Luigi Spagnolli questa mattina, alla conferenza stampa indetta da Ecotherm che ha presentato l’inizio dei lavori di ampliamento della rete di teleriscaldamento che partiranno proprio questa settimana.

Attualmente sono allacciate alla rete (circa 18 km) di teleriscaldamento di Bolzano 3.500 abitazioni private e 100 esercizi commerciali nella zona industriale; tuttavia la disponibilità di energia termica fornita dal nuovo termovalorizzatore è tale da poter soddisfare in futuro il fabbisogno di riscaldamento e acqua calda di ulteriori 10.000 famiglie. L’utilizzo del calore del termovalorizzatore consentirà di abbassare i costi energetici riducendo nel contempo i consumi di fonti energetiche fossili a vantaggio dei cittadini e dell’ambiente e in linea con gli obiettivi previsti dal Piano CO2 del Comune di Bolzano. È pertanto fondamentale, per oggi e per il futuro, utilizzare l’energia prodotta dal termovalorizzatore. Secondo i dati forniti da Ecotherm, grazie alla centrale di teleriscaldamento nel 2012 il risparmio di CO2 è stato di circa 8.000 tonnellate; con l’ampliamento della rete entro il 2020 si mira a ottenere una riduzione di emissioni di circa 28.000 tonnellate l’anno.

Il primo lotto dell’ampliamento della rete di teleriscaldamento, i cui lavori partiranno nei prossimi giorni, riguarda la zona di via Resia, tra il quartiere Casanova, già allacciato al teleriscaldamento, e viale Druso, all’altezza della rotonda per Merano. Gli scavi per la posa delle tubature della rete di teleriscaldamento – circa 2 km – passeranno dietro la zona militare di via Resia e dietro il quartiere Firmian. La rete si svilupperà nei prossimi anni in direzione dell’Ospedale di Bolzano, il cui allacciamento è previsto nell’inverno 2016/2017, e lungo gli assi di viale Druso, viale Europa, via Roen, via Palermo e Corso Libertà, per espandersi poi lungo via Cadorna e viale Trieste consentendo così agli edifici delle zone circostanti di allacciarsi alla rete e approfittare del calore fornito da Ecotherm. Tra i lavori previsti vi è anche la realizzazione presso la centrale stessa, quindi nella zona sud di Bolzano, di un nuovo serbatoio, una torre alta quasi 40 metri che permetterà di sfruttare al meglio il calore del termovalorizzatore accumulandolo per distribuirlo nei momenti di picco della richiesta o in caso di fermo del termovalorizzatore.

Serata informativa

I lavori di ampliamento della rete sono stati organizzati in modo tale da sfruttare gli stessi scavi non solo per la posa delle tubazioni del teleriscaldamento, ma anche per la posa della fibra ottica e, laddove possibile, per realizzare sopra lo scavo nuovi tratti di pista ciclabile.
Per illustrare ai cittadini interessati le potenzialità del teleriscaldamento e la tempistica dei lavori di ampliamento della rete, Ecotherm e Comune di Bolzano organizzano una serie di eventi.
Il primo avrà luogo giovedì 12 giugno 2014, alle ore 18.30, a Don Bosco, presso Sala Ortles (piazzetta Anne Frank 21).

In foto: da sinistra a destra Spagnolli, Stuflesser (DG Sel) e Marchiori (resp. unico Ecotherm)

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *