Politica Ultime Notizie

I nuovi sindaci: a Brunico c’è Griessmair

5 Maggio 2014

author:

I nuovi sindaci: a Brunico c’è Griessmair

Senza sorprese, ma con spunti interessanti. Si è chiusa così la piccola tornata di elezioni comunali  andata in scena ieri nei Comuni altoatesini. Fari chiaramente puntati sulla Valpusteria dove Brunico è stata chiamata scegliere il successore del nuovo consigliere provinciale Christian Tschurtschenthaler. L’ha spuntata il vincitore designato: Roland Griessmair del Svp. E’ del 57,25%, infatti, la percentuale toccata dal neo sindaco della Stella Alpina che, in una fase complicata per il partito, è riuscito anche a guadagnare il 2% rispetto alle ultime tornate. Un buon successo, dunque, per l’ingegnere presidente della Comunità Comprensoriale che ha convinto, in totale, 4006 cittadini. Bene anche il Polo di Brunico del sindaco vicario Renato Stancher che porta a casa il 12,02% salutando dal lontano il Pd nella gara a primo partito italiano. Salgono da 2 a 3 i consiglieri di questa lista che ha superato le aspettative lasciando un po’ di amaro in bocca nel partito di Piazza Domenicani che poteva oggettivamente sperare solo in Brunico per strappare qualche indicazione positiva da questa giornata. Crollano, invece, i Freiheitlichen che passano dall’11,9% al 4,74% per un tonfo che deve suonare particolarmente sordo a un partito che è uscito con le ossa rotte dallo scandalo vitalizi e pare non scatenare furiosi entusiasmi in questo balletto d’amore con la Lega Nord per le Europee.

Tanta curiosità anche a Fiè allo Sciliar per scoprire chi avrebbe preso le chiavi del Comune dalle mani di Arno Kompatscher. Ebbene il voto è stato decisamente all’insegna della continuità premiando il vicesindaco uscente Othmar Stampfer con il 73,76% delle preferenze. Direttore della cooperativa di paese, volontario dei vigili del fuoco con 3 figli e la moglie Veronika Mahlknecht votata come contadina dell’anno di recente, Stampfer ha reso subito onore al Landeshauptmann. “Questo risultato significa che abbiamo lavorato bene e che la nostra squadra amministrativa ispira ancora fiducia. Il primo obiettivo è l’arrivo della fibra ottica in paese”.

Più lineare la situazione a Sluderno e Tesimo. Nel centro della val Venosta l’ha spuntata Erwin Wegmann con il 50,77% dei voti per la sua lista civica su un totale di 4 candidati. Il tutto nonostante le elezioni fossero state causate proprio dalla sfiducia Svp a Wegmann. Il sindaco ha dimostrato di essere più forte del partito di raccolta. Christoph Matscher, invece, è il nuovo sindaco di Tesimo dopo aver vinto quello che, praticamente, è stato un ballottaggio con Thomas Anton Knoll per 72,2% a 27,7%.

Chi vince veramente, però, è ancora una volta l’astensione con un crollo spaventoso del voto a Brunico passato dal 73% al 59% di affluenza: -14%. Perde il 6%, invece, l’affluenza di Fiè (da 75% a 69%) e il 5% Tesimo (dall’80% al 75%). Tiene solo Sluderno con il voto al 73% a fronte di un precedente 74%. Attenzione a chi canta vittoria il lunedì se a far paura sono i numeri della domenica.

Alan Conti

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *