Politica Ultime Notizie

VITALIZI: ARTIOLI, SEPARARE I VECCHI CONSIGLIERI DAI NUOVI

15 Aprile 2014

author:

VITALIZI: ARTIOLI, SEPARARE I VECCHI CONSIGLIERI DAI NUOVI

Riunione dei capigruppo in consiglio regionale questa mattina per la questione dei vitalizi.

Ho chiesto al Presidente Moltrer di separare i vecchi consiglieri dai nuovi – racconta Elena Artioli. Il problema sussiste infatti solo per i vecchi consiglieri che  per legge godono di un vitalizio e che rientrano nelle recenti disposizioni compensative del fondo family a loro dedicato.

La nuova legge prevede per gli attuali consiglieri eletti la formula  contributiva come un normale lavoratore. In riunione capigruppo  vi è stato un assenso unanime sulla bontà della nuova legge che viene applicata per chi è stato eletto e non percepisce alcun vitalizio e nessuna compensazione con fondi dedicati.

Ho chiesto a Moltrer di convocare tutti i vecchi consiglieri in una seduta pubblica, dove ognuno potrà  rinunciare in forma volontaria ai benefici pensionistici previsti dalle vecchie leggi.  Concordo che in tal senso si dovrà dare tempo ai vecchi consiglieri di valutare tutte le normative per la restituzione e la rinuncia dei vitalizi, ma questi non devono ora nascondersi dietro ai nuovi consiglieri che invece devono poter continuare a lavorare in serenità  a favore di soluzioni che interessano i cittadini, dichiara la consigliera di Team Artioli.

Dobbiamo evitare di mescolare le carte, lasciando ai nuovi consiglieri la possibilità di continuare a lavorare per i cittadini.

Chi tra i vecchi non ha intenzione di restituire o rinunciare al vitalizio  può farlo e sarà giudicato dai cittadini. Questo vale soprattutto per chi è ancora attivo, mentre altri hanno già dichiarato di aver preso il dovuto e di essersi ritirati dalla politica. Per quest’ultimi il confronto con i cittadini sarà quotidiano, sotto casa o quando vanno a fare una gita o la spesa al supermercato, comunica Elena Artioli.

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *