Cultura & Società Ultime Notizie

EST-OVEST UN’ASSOCIAZIONE CHE CONTA OLTRE 1000 SOCI

1 Aprile 2014

author:

EST-OVEST UN’ASSOCIAZIONE CHE CONTA OLTRE 1000 SOCI

Giovedì 27 marzo nella storica sala del club in vicolo Passiria 29 i soci dell’associazione culturale est-ovest si sono riuniti per l’annuale assemblea generale.

Il dovuto incontro fra il consiglio direttivo e i soci, al di là della presentazione dell’attività e dell’approvazione dei bilanci, è stato anche un’occasione importante per riflettere sul futuro dell’associazione.

L’est-ovest ha compiuto da non molto tempo i trent’anni di esistenza ed ha raggiunto nelle ultime settimane il pregevole risultato di 1000 soci iscritti, che fanno del punto di incontro meranese una delle maggiori associazioni culturali della provincia.

Il crescente interesse per l’associazione che da tre decenni anima la vita culturale del centro storico di Merano è dovuto in buona parte all’impegno della nuova gestione che ha creato negli ultimi anni un programma sempre estremamente ricco e vario, capace di attirare pubblici diversi per età, interessi e stili di vita.

Il Presidente Michael Schwalt ha così presentato, con il sostegno dei membri del direttivo, il rapporto sull’attività 2013, forte di oltre 50 manifestazioni per una stagione di attività di soli otto mesi (il club rimane chiuso in estate da giugno a settembre): mostre, concerti, letture, spettacoli teatrali, serate di tango, discussioni di interesse sociale e politico sono il cuore dell’attività ordinaria dell’associazione, che vanta inoltre progetti esterni, come la pubblicazione della rivista Vissidarte, e numerose collaborazioni con diverse associazioni e istituzioni cittadine.

Il 2014 non vuole essere da meno e nella prima parte dell’anno il club è riuscito a mantenere una media di oltre 3,5 eventi a settimana su quattro giorni di apertura settimanale.

Anche i bilanci, presentati dal Presidente Schwalt e da Erwin Seppi, revisore dei conti insieme a Christian Troger, si sono chiusi in attivo nel 2013, e sono stati approvati all’unanimità dai numerosi soci presenti.

All’assemblea è stato presentata anche una variazione del consiglio direttivo: Oskar Pintus, Clemens Tschenett e Alois Hofer hanno deciso di lasciare il consiglio per motivi personali e professionali. Al loro posto si sono candidati Giorgia Lazzaretto, Klaus Niederstätter e Thomas Kobler, che da tempo collaborano all’organizzazione dell’attività culturale e che l’assemblea ha votato sempre all’unanimità.

Michael Schwalt ha poi annunciato la sua intenzione di lasciare la carica di Presidente in favore dell’attuale vicepresidente, Besay Mayer. La carica di vicepresidente è stata quindi assunta, con l’approvazione dell’assemblea, da Giorgia Lazzaretto.

L’ultimo punto all’ordine del giorno è stato quello che ha suscitato le maggiori reazioni da parte dei presenti: è stata infatti annunciata la necessità di valutare un possibile cambio di sede, considerate le difficoltà logistiche degli attuali locali di Vicolo Passiria che, su valutazione del consiglio direttivo, rendono di difficile attuazione l’attività culturale del club. Sono state presentate alcune possibili soluzioni, come l’allargamento all’edificio adiacente, o il cambio di collocazione in possibili altri edifici. Il tema del “futuro dell’est-ovest” ha riscosso notevole interesse fra i presenti che hanno animatamente dibattuto la proposta tanto da convincere il consiglio direttivo ad aprire un forum sulla pagina web ufficiale dell’associazione (www.ostwest.it), dove i soci potranno proporre e discutere diverse proposte. Martedì 15 aprile è previsto un ulteriore incontro esclusivamente dedicato alla discussione sul futuro dell’est-ovest, alla presenza del consiglio direttivo e dei soci.

Il 23 maggio il club concluderà la prima parte dell’attività annuale prima della chiusura estiva. Prima di allora il programma prevede eventi in ogni singola giornata di apertura. Tra gli ospiti musicali Turbo Trööt, Benjamin Yellowitz, Aronne Dell’Oro, Golden Delicious, Andreas Unterholzner, Lithium, All Eyes On, Noluntas, Hell Sept, Alyssa, Punkcakes e Bad Bastard. Sono previste inoltre due jam session, due serate dj e quattro appuntamenti con il tango. Anche la discussione su temi sociali e politici troverà spazio in diversi punti della programmazione: il 3 aprile la discussione sulla vita nelle carceri italiane con “Cucinare in massima sicurezza“; il 10 aprile l’appuntamento con Zigori Club avrà come ospite il Presidente della Giunta Provinciale Arno Kompatscher che discuterà con la consigliera verde Christina Kury i suoi primi 100 giorni di governo; il provocatorio intervento degli Artbrothers Kraxentrouga il 12 aprile; lo speciale Zigori Club del 25 aprile sul tema delle resistenze; infine la discussione sull’arte politica in Alto Adige e quella sulle Autonomie, rispettivamente l’8 e il 14 maggio. Il carnet delle attività del club comprende inoltre un workshop di fotografia, la presentazione di un video sui migranti di seconda generazione in collaborazione con l’Associazione Antropologi Altoatesini EV-AA, e una serata di lettura con l’acclamata autrice altoatesina Selma Mahlknecht.

 

 

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *