Politica

Le misure economiche decise dalla Giunta provinciale di Bolzano

4 Febbraio 2014

Autore:

Le misure economiche decise dalla Giunta provinciale di Bolzano

deutschland_calcio-700.jpgSgravi fiscali con una mano, regalie con l’altra
Ammontano a 93 milioni di euro gli sgravi fiscali individuati dalla Giunta provinciale a favore di famiglie e imprese. Dall’IRAP che verra tagliata a tutti indistintamente del 10%, all’IRPEF che verrà azzerata per chi ha reddito annuo sotto i 20mila euro lasciando così agli interessati 250 euro in tasca, sino all’imposta sulla prima casa che verrà pagata solo sulle residenze di lusso ed infine l’abbattimento dell’imposta sugli immobili produttivi. “Compenseremo le minori entrate con risparmi di spesa pubblica con cui finanzieremo anche i comuni” ha annunciato oggi il presidente Kompatscher dopo la riunione settimanale del suo esecutivo.
Rafforzare la presenza della Provincia di Bolzano nella Conferenza Stato-Regioni: su quest’altra esigenza ha concordato oggi la Giunta provinciale, definendo le modalità operative per garantire un rapporto più puntuale con i lavori a Roma.
Inoltre dopo tre anni di stop torna la campagna di sensibilizzazione “No Credit” contro gli incidenti in moto. Lo ha deciso oggi la Giunta provinciale sulla scorta dei dati dell’ultimo anno, che ha fatto registrare una crescita di infortuni e decessi. L’assessore Florian Mussner ha spiegato che “la campagna e una serie di opere stradali possono contribuire a ridurre il numero degli incidenti”.
Infine, con 300mila euro la Provincia sosterrà il progetto di promozione e sponsorizzazione del ritiro della Germania dal 19 maggio in val Passiria, in preparazione ai Mondiali di calcio in Brasile. “Un evento di prestigio per l’Alto Adige e una grande ricaduta in termini turistici ed economici” ha sottolineato il presidente Arno Kompatscher oggi al termine della conferenza stampa dopo la seduta di Giunta.
Forza Italia apprezza le misure intraprese dal Landeshauptmann, dimostrando un’inversione di tendenza rispetto ai contributi a pioggia che troppo spesso hanno caratterizzato gli interventi del passato. Le imprese hanno bisogno – continua il comunicato di Forza Italia – di sgravi fiscali e non di misure caritatevoli. Viene invece espresso scetticismo e perplessità per il 300mila euro stanziati dalla Provincia per il ritiro della nazionale tedesca in Val Pusteria.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *