Cultura e società

Le magie dell’amore

8 Ottobre 2013

Le magie dell’amore

Famiglia

Tante mamme e papà fanno miracoli: qual è il loro segreto?

Ci sono «mamme e papà che spostano montagne in silenzio», diceva ieri Papa Francesco alludendo a quei genitori che si fanno carico di situazioni davvero pesanti e che riescono a gestire con umiltà e una serenità che disorienta le persone con cui vengono a contatto, soprattutto coloro che non trovano pace nella loro quotidianità.
Sul finire di maggio l’Adige di Trento pubblicava un interessante servizio sulla crisi matrimoniale e sui divorzi, registrando una flessione del 16% rispetto al 2011. Il quotidiano attribuiva tale flessione all’importante crisi economica del nostro tempo. Sì, la flessione sembra essere in realtà frutto della crisi economica. Divorziare costa, separarsi anche e quindi ci si pensa, si riflette sull’opportunità di continuare un rapporto a volte logoro, talvolta mai nato, magari da separati in casa o da separati consensualmente.
Quante coppie si lasciano? Quante famiglie si sfaldano? Quali i costi, anche psicosociali, di una separazione? Chi paga i costi più alti in una separazione?
Tempo fa, su Repubblica comparve un articolo nel quale veniva citata Aurora Lusardi, già consulente del governo e collaboratrice alla stesura di interessanti testi di legge sul diritto famigliare, che attribuiva a tre cause la crisi della famiglia italiana. Il primo aspetto sarebbe legato all’incapacità di reggere l’impatto sociale ed economico cui spesso deve far fronte una famiglia. Il secondo veniva riferito alla difficoltà della coppia di assumersi la responsabilità che il matrimonio comporta, soprattutto quando i coniugi mancano di complicità e di comune progettualità e improvvisamente scoprono di vivere da estranei nella stessa casa. Secondo l’esperta, la terza causa della crisi sarebbe dovuta alla superficialità del legame di coppia che spesso sfocia nella infedeltà.
Per molte persone pare proprio difficile accettare che il matrimonio, o lo stare insieme, comporti un processo di costante cambiamento e di crescita reciproca proprio in questo mutare.
La passione, così come l’avvenenza fisica, con l’avanzare degli anni si affievoliscono, contrariamente all’amore spontaneo e autentico che invece può crescere grazie all’esperienza maturata nel vivere la quotidianità, la reciprocità, e persino nella condivisione di grandissime sofferenze.
È così che «mamme e papà, in silenzio, spostano le montagne»: questo, l’ennesimo insegnamento offertoci nei frequenti comunicati di questo straordinario testimone e maestro del nostro tempo, il nostro Papa Francesco.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *