Cultura e società

L’amata Bolzano, ma non solo

3 Settembre 2013

author:

L’amata Bolzano, ma non solo

Giacomo Flaim
Ottima apertura di stagione ieri sera per lo spettacolo comico “Cababoz”.
Nel cortile del “Centro Vintola” i giovani comici hanno intrattenuto un pubblico di 250 persone per circa due ore e mezza senza mai annoiare.

Ad aprire inaspettatamente la serata è un ospite speciale, Luca Peterle (che aveva già presentato uno spettacolo della compagnia lo scorso anno), che prima ha dato il via alle danze accompagnando l’ingresso dei ragazzi cabarettisti sulle note di “I love Paris” (rinata “I love Bolzano”) di Frank Sinatra, poi si è esibito in un breve, ma divertente, siparietto comico con l’immancabile Helmut Kaiserwaldner di Gianluca Iocolano. Proprio quest’ultimo ha poi proseguito in un’esilarante descrizione di alcune vicissitudini di politica locale.

La terza stagione di Cababoz ha avuto inizio nel migliore dei modi, con gran piacere del pubblico. La formula funziona e come ad ogni spettacolo gli sketch hanno lasciato spazio anche ad un paio di numeri musicali, in cui colpisce particolarmente la bravura del più giovane del gruppo, Tommaso Zamboni.

Nonostante la solita formula, si fa spazio a molte novità: tra sketch sul nuovo sistema di raccolta rifiuti, strani seguaci di religioni alternative (vedi foto) ed un excursus sull’evoluzionismo darwiniano e le sue problematiche, c’è stato tempo anche per un momento collettivo in cui si è inscenato niente meno che un processo ad Abramo.

Ma non è finita qui, perché nel momento in cui il presentatore Iocolano, ora nei panni del suo personaggio “zingaro”, si è accorto della presenza dell’assessore Tommasini tra il pubblico, l’ha subito tirato in ballo con qualche battuta con grande ilarità dei presenti.

Se non fosse bastato aver scomodato la politica, a puntare ancora più in alto ci ha pensato Alberto Brugnoli a dare il colpo finale, prima interpretando l’ex-papa Ratzinger, poi, con gran sorpresa di tutti, rientrando nelle vesti dell’attuale pontefice Francesco.

Lo stesso Brugnoli si è dichiarato giustamente soddisfatto della serata appena passata: “Ma ora inizieremo a lavorare al meglio affinché la terza stagione sia un crescendo”.

E per chi si fosse perso questo appuntamento, la prossima data è il 20 settembre al Parco delle Semirurali di via Bari: ore 20.30, ingresso libero.

Foto: Giacomo Flaim 

 


Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *