Politica

I socialisti di Bolzano candidano nella lista del PD

11 Settembre 2013

author:

I socialisti di Bolzano candidano nella lista del PD

Giuseppe Pellizza da Volpedo

Sono stati presentati i candidati Psi nella lista del “Partito Democratico” Nella testa di lista: Alessandro Bertinazzo, segretario provinciale, a seguire Claudio Della Ratta consigliere comunale PSI e Renata Tomi, componente della Segreteria provinciale del Psi.

Riceviamo e pubblichiamo dalla Segreteria del PSI di Bolzano 


Dopo molti mesi di impegno, riflessione, proposta con numerosi incontri sul territorio e con cittadini interessati al bene comune, il PSI altoatesino presenta i nomi dei propri rappresentanti nella lista del PD per le elezioni provinciali di ottobre, lista spiccatamente del centro sinistra riformista ed autonomista.
Questa è stata la strada intrapresa da tempo: il PSI infatti ha sempre cercato di essere un elemento di unione tra i partiti riformisti, pur mantenendo la propria specificità. Gli interventi pubblici sulla stampa e quelli svolti nelle sedi più interne di dibattito hanno voluto sempre porre al centro i contenuti prima delle formule, l’effettivo coinvolgimento dei cittadini piuttosto che regole inutili e farraginose. Il PSI rivendica di poter essere il cuore pulsante della coalizione che andrà a governare la nostra Provincia e la sentinella riformista per cinque anni di buon governo.
Allo stesso tempo il partito non intende chiudersi in se stesso, puntando ad avere il sostegno di coloro che fanno riferimento alla tradizione laica, socialista, riformista, liberale e radicale che pure ha segnato la storia della nostra terra. Portare a termine questa missione non sarà facile ma, grazie all’impegno di tutti – dai veterani della politica ai giovani, purtroppo troppo pochi, potremo completare la prima fase di un lungo percorso.
Numerosi sono gli elementi di novità:per la prima volta da molti anni l’area riformista si presenta unita alle elezioni e in grado di portare nell’istituzione provinciale tre suoi rappresentanti;
Vogliamo mantenere un rapporto diretto con la lista riformista del Trentino, che come noi ha posto in cima all’agenda contenuti e temi di fondo per la nuova fase dell’autonomia;
Un altro compito che dobbiamo e che vogliamo portare in dote è quello di mantenere vivo anche in Alto Adige lo spirito socialdemocratico europeo. Il richiamo ai valori del “socialismo europeo”
Non possiamo vantare una esclusiva su questa prospettiva che è propria dei partiti socialisti, socialdemocratici e laburisti europei, ma certo più di altri possiamo sottolineare il legame – anche formale, giacché il Psi è l’unico partito italiano aderente al P.s.e., il Partito del socialismo europeo – a quella grande famiglia progressista continentale.
E siamo impegnati a rappresentare questa appartenenza in modo innovativo, all’interno della lista “PD PSI”: con queste energie riusciremo meglio a sostenere impegni comuni che identifichiamo in: uguaglianza di opportunità per tutti, diritto al lavoro, servizi pubblici e sociali efficienti, affermazione dei meriti sui privilegi, sostegno ai bisogni degli ultimi, laicità e diritti civili, giustizia giusta, innovazione e investimento sui giovani, meno burocrazia e più trasparenza, meno ingerenza del pubblico, equità sociale senza appiattimento al ribasso, sguardo rivolto ai migliori standard europei d’oltralpe, riconversione ecologica dell’economia, un Sudtirolo aperto al mondo e un’autonomia europea.

 
 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *