Editoriali Politica

Notizia choc

16 Maggio 2013

Notizia choc

Provinciali senza Spagnolli

È confermato. Luigi Spagnolli non si candiderà alle provinciali di ottobre. Siamo sicuri che i due assessori del PD uscenti saranno riconfermati? Il sindaco di Bolzano non sembra esserne molto convinto.

Le elezioni sono alle porte. Sta per concludersi un’era. Il presidente Durnwalder uscirà di scena definitivamente, mentre nel PD si è aperta una sorta di lotta interna, quasi insanabile. Fino a qualche settimana fa sembrava assodato che il sindaco di Bolzano in carica, Luigi Spagnolli, volesse correre per le provinciali. Sorprendendo non pochi, i quotidiani sudtirolesi di mercoledì pubblicano una notizia del tutto inattesa: «Non mi candido alle provinciali, io e il Pd andiamo in direzioni opposte».

Il sindaco dichiara di non essere in linea con il suo partito. Egli aveva infatti proposto al PD ancora un anno fa di creare una grande aggregazione dei partiti italiani sotto l’egida del PD. Un’idea di grande famiglia democratica forse di non facile comprensione. Con queste premesse, l’uscita di scena del Landeshauptmann, i dissensi all’interno del maggior partito di lingua italiana, le prossime provinciali potrebbero diventare un evento di grande interessante. Tanti scenari sparsi, dalla destra disgregata e percorsa da lotte intestine, al PD indebolito, a una SVP che sta faticosamente tentando di rinnovarsi e assediata da più di una opposizione.

Forse il periodo della stabilità politica fa parte del passato. D’altronde i tempi cambiano ovunque, e perché no anche in Alto Adige?

 

Giornalista pubblicista, scrittore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *