Cultura e società

La nuova Produzione dello Stabile di Bolzano

11 Novembre 2012

author:

La nuova Produzione dello Stabile di Bolzano

troiane

di Jimmy Milanese

LE TROIANE DI EURIPIDE IN SCENA A BOLZANO E PROVINCIA

 

Marco Bernardi, attualizza il capolavoro di Euripide all’insegna della Primavera araba assecondato dal’ottima interpretazione di Patrizia Milani, Carlo Simoni, Sara Bertelà e Corrado d’Elia. 

 

La stagione 2012/13 del Teatro Stabile di Bolzano riparte da dove tragedia e commedia moderna ebbero inizio (venticinque secoli or sono!), e lo fa
con un classico tra i classici: Le Troiane di Euripide. Un testo di rottura tanto allora quanto oggi, ad opera di uno dei tre grandi tragici greci che, appunto, assieme ad Eschilo e Sofocle, rappresenta il punto d’arrivo della mitologia greca. Con Euripide, l’uomo viene finalmente rappresentato come fabbro del proprio destino e responsabile principale delle azioni commesse. Se Eschilo disegnava un uomo manovrato dagli dèi e Sofocle lo voleva assuefatto alle di loro volontà, Euripide anticipa di parecchi secoli il vento dell’Illuminismo, così come la scoperta in ambito clinico della coscienza.

 

Da qui il carattere rivoluzionario del testo Le Troiane, in cui l’autore descrive la tragedia di Cassandra, Andromaca ed Ecuba, ovvero tre le figure mitologiche vittime della guerra di Troia, innescata dagli ateniesi per vendicare il rapimento di Elena da parte di Paride, principe troiano. Quella rivoluzione Euripide la compie mettendo in scena questa tragedia proprio di fronte al pubblico ateniese, esattamente a pochi mesi dal sacco dell’isola di Melo, che aveva suscitato importanti critiche della società ateniese verso i suoi scellerati governanti, colpevoli di avere ridotto in disumana schiavitù donne e bambini.

 

Per la regia di Marco Bernardi e con le scene di Gisbert Jaekel, attualizzate alla recente primavera araba, la collaudata fabbrica teatrale composta da Patrizia Milani, Carlo Simoni, Sara Bertelà e Corrado d’Elia, porta in scena la miseria dell’uomo che, allora come oggi, non pago della vittoria sul suo nemico, si scatena con ancor maggiore violenza su ciò che di lui rimane. Imperdibile!

 

BOLZANO: Teatro Comunale (Sala Grande)
Turno A – giovedì 8 novembre h. 20.30
Turno B – venerdì 9 novembre h. 20.30
Turno C – sabato 10 novembre h. 20.30
Turno D – domenica 11 novembre h. 16.00
VIPITENO: Teatro Comunale mercoledì 14 novembre h. 20.30
MERANO: Teatro Puccini giovedì 15 novembre, h. 20.30
BRUNICO: Haus Michael Pacher domenica 18 novembre h. 20.30
BRESSANONE: Forum martedì 18 dicembre h. 20.30

 

 

Jimmy Milanese

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *