Politica Ultime Notizie

Cancellazione vincolo tutela insiemi beni culturali, parere della commissione legislativa1 min read

25 Maggio 2023 < 1 min read

author:

Cancellazione vincolo tutela insiemi beni culturali, parere della commissione legislativa1 min read

Reading Time: < 1 minute
Cancellazione vincolo tutela insiemi beni culturali, il parere della commissione legislativa

Riunita sotto la guida di Magdalena Amhof, la 1a commissione legislativa del Consiglio provinciale ha completato oggi l’esame della Legge provinciale sui beni culturali (ass. Maria Hochgruber Kuenzer), avviato lo sorso 15 maggio. Con esso, secondo la relazione accompagnatoria della proponente, vengono proposte, in un unico atto legislativo, allo scopo di migliorare il quadro normativo esistente, disposizioni adeguate ai tempi in merito alla gestione, conservazione, cura e tutela dei beni culturali materiali mobili e immobili.
Uno dei punti critici affrontati nel dibattito, come riferisce la pres. Amhof, è stato il parere della Consulta per i beni culturali in relazione alla cancellazione del vincolo di tutela degli insiemi. Questo, in seguito ad emendamento della maggioranza, è stato trasformato da disposizione obbligatoria a disposizione facoltativa.
Accolto un emendamento del Team K che riguarda l’accesso a documenti e archivi, in particolare a documentazioni conservate nell’archivio provinciale e catalogate dalla Giunta o dal Consiglio provinciale come riservate. Il termine è stato ridotto in questo caso da 50 a 30 anni”.
Un altro emendamento del Team K, che è stato modificato, riguardava l’archivio di deposito della Provincia. “In base a esso, in futuro non saranno solo il Consiglio e l’amministrazione provinciale a provvedere alla creazione di archivi di deposito e allo scarto di fascicoli prima del loro trasferimento all’Archivio provinciale, ma anche aziende speciali della provincia, come l’azienda Musei provinciali”, così Amhof.
Il disegno di legge provinciale 142/23 ha ricevuto parere positivo con 6 sì (pres. Amhof e conss. Paula Bacher, Marco Galateo, Gerhard Lanz, Ulli Mair e Carlo Vettori) e 2 astensioni (conss. Myriam Atz Tammerle e Alex Ploner).