Esteri Ultime Notizie

Popolazioni indigene della Russia

12 Settembre 2022

author:

Popolazioni indigene della Russia

Un nuovo rapporto del Comitato internazionale dei popoli indigeni della Russia (ICIPR) evidenzia l’impatto che l’attacco russo all’Ucraina sta avendo sulle popolazioni indigene della regione. Sebbene la guerra in sé non abbia una dimensione indigena diretta, ha serie implicazioni per i popoli indigeni dell’Ucraina e della Russia, nonché per il movimento indigeno internazionale. I popoli indigeni dell’Ucraina, che tradizionalmente vivono principalmente nella penisola di Crimea, sono già stati sottoposti all’aggressione della Russia a partire dal 2014.
Nel rapporto pubblicato di recente in inglese “L’aggressione russa contro l’Ucraina e le popolazioni indigene della Russia”, l’ICIPR descrive già gli effetti visibili della guerra sulle popolazioni indigene della Russia e non solo. Il documento affronta le conseguenze politiche ed economiche a breve e medio termine per le comunità indigene e formula raccomandazioni per migliorare la situazione dei popoli indigeni in Russia, nonché per proteggere coloro che continuano il loro importante lavoro sui diritti umani nonostante la crescente repressione.
“Il Cremlino sta usando la guerra per restringere ulteriormente lo spazio già molto limitato della società civile in Russia. Questo non vale solo per le proteste contro la guerra”, riferisce Tabea Willi, responsabile della campagna Focus Arctic della sezione svizzera dell’Associazione per i popoli minacciati (APM). “Il movimento indigeno in Russia, un tempo attivo, si è ridotto oggi a una manciata di persone. Devono stare estremamente attenti a ciò che dicono e fanno. Perché chi mette apertamente in discussione le decisioni prese dalle autorità rischia di essere perseguito”. Nel frattempo, è estremamente pericoloso per le voci indigene indipendenti dalla Russia parlare alle Nazioni Unite. Ad esempio, i funzionari del governo russo hanno cercato di intimidire gli attivisti indigeni indipendenti durante la riunione del Meccanismo di esperti delle Nazioni Unite sui diritti dei popoli indigeni (EMRIP) nel luglio 2022. Il regime invia anche persone indigene fedeli al Cremlino presso gli organismi internazionali.
Nel frattempo, un numero sproporzionato di popolazioni indigene e minoranze etniche sta combattendo e morendo nella guerra delle forze armate russe contro l’Ucraina. Nell’Artico, in Siberia e nell’Estremo Oriente russo, il servizio militare è spesso la via d’uscita dalla miseria. Durante il reclutamento, i giovani sono stati spesso ingannati sui rischi. I rimpatriati e le vittime della guerra non hanno praticamente accesso al sistema sanitario già carente delle loro comunità indigene.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com