Cultura & Società Ultime Notizie

Euregio, ben più di un semplice slogan

2 Agosto 2022

Euregio, ben più di un semplice slogan

Christoph von Ach

Il GECT (Gruppo europeo di cooperazione territoriale) “Euregio, Tirolo-Alto Adige-Trentino”, iscritto nel settembre 2011 nel registro dei GECT del Comitato delle Regioni, è lo strumento attraverso il quale realizzare progetti comuni nell’ambito del territorio corrispondente all’insieme dei territori dei tre membri che lo costituiscono. Per capire meglio di cosa si tratti e in che modo si articoli tale fenomeno abbiamo intervistato il dott. Christoph von Ach, responsabile presso la Segreteria Generale per l’Alto Adige del Gruppo europeo di cooperazione territoriale.
In via dei Portici 19/A, presso la storica Casa della Pesa ha sede il Segretariato generale del GECT “EUREGIO Tirolo – Alto Adige – Trentino”. Nello stesso edificio da qualche anno si trova il Waag Café, dove ci siamo dati appuntamento in una torrida mattina d’agosto. Von Ach, un tecnico di primo ordine della storia dell’Euregio, dopo averci illustrato la panoramica sulla storica seduta congiunta delle assemblee legislative della Provincia autonoma di Bolzano, del Tirolo, della Provincia autonoma di Trento nonché del Vorarlberg in veste di osservatore del lontano 1991, quando l’Austria non faceva ancora parte dell’Unione Europea, ci spiega come dopo l’entrata della Repubblica delle Alpi nel 1995 nell’Unione, fu istituita una Rappresentanza del Land Tirolo, della Provincia Autonoma di Bolzano – Alto Adige e della Provincia Autonoma di Trento quale intesa dei relativi Presidenti dei tre enti per dare vita al primo Ufficio transfrontaliero di collegamento con l’UE. Da allora quell’Ente è sempre attivo, costituendo una importante rappresentanza di congiunzione tra Euregio e l’Unione Europea – spiega von Ach. Il cambio di paradigma avverrà però nel 2006 quando il Parlamento europeo ed il Consiglio dell’UE eleveranno la cooperazione interregionale ad un livello istituzionale superiore. Nel 2011 il Land Tirolo e le due province autonome di Bolzano e di Trento si avvarranno della possibilità di istituire un Gruppo europeo di cooperazione territoriale e trasformarono la cooperazione esistente, per la quale i tre territori avevano lavorato insieme in passato, ma senza istituzionalizzazione, nella forma giuridica del GECT con sede a Bolzano. L’atto Costitutivo, la Convenzione e lo Statuto furono firmati lo stesso anno a Castel Thun in Trentino dal presidente Günter Platter (Tirolo), dal presidente emerito Luis Durnwalder (Alto Adige) e dal collega trentino, anche egli emerito, Lorenzo Dellai.
Oggi forse chi non è bene informato non valuta le potenzialità di questo Gruppo europeo di cooperazione territoriale che è venuto a crearsi.
Parlando con von Ach delle numerose iniziative culturali più rilevanti, come Una melodia per l’Euregio, che consiste in un premio per un concorso di composizione rivolto a giovani musiciste e musicisti per la creazione di un motivo capace di rappresentare lo spirito dell’Euregio e i suoi valori, piuttosto che il Festival della cultura e della storia dell’Euregio, della Giornata dei musei Euregio 2022, dei Giovedì culturali dell’Euregio, nonché del premio per la cooperazione Euregio che viene assegnato come riconoscimento ai progetti culturali transfrontalieri e alle idee in campo culturale che si sforzano di cooperare al di là delle frontiere, sorge spontanea la domanda circa la figura di Andreas Hofer e come in ambito euro-regionale sia stato tematizzato. Christoph von Ach, pieno di soddisfazione, fa presente che a Mantova esiste lo Spazio Andreas Hofer. In sostanza si tratta di locali presso l’edificio Porta Giulia che raccontano la storia di A Hofer, eroe popolare tirolese del 1809, della sua cattura e dell’influenza di Andreas nella storia.
Christoph ci tiene a sottolineare come grazie a tale collocazione Hofer abbia assunto una connotazione europea al di là della solita retorica localistica. https://www.andreashofermantova.it/
Vale senz’altro la pena scoprire la ricchezza di questa importante iniziativa transfrontaliera che spazia dalla cultura al lavoro e l’economia, all’istruzione e la ricerca, ai giovani e la famiglia, alla mobilità e i trasporti, alla sostenibilità, alla Società, intesa come progetti volti a valorizzare le pari opportunità e le donne, nonché la cura e l’assistenza degli anziani e naturalmente lo sport, il turismo e la cooperazione.

Foto, Christoph von Ach

Giornalista pubblicista, scrittore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com