Cultura & Società Ultime Notizie

Alla scoperta di Séraphine de Senlis, grande pittrice naiv francese

13 Agosto 2022

Alla scoperta di Séraphine de Senlis, grande pittrice naiv francese

Musée d’art et d’archéologie de Senlis
Séraphine Louis, L’arbre de vie, 1928, Ripolin sur toile

Séraphine de Senlis, all’anagrafe Séraphine Louis è stata una formidabile pittrice naif francese. Purtroppo, come è successo a tante donne di talento, non ha raggiunto la gloria e così, benché non abbia avuto meno talento del suo contemporaneo pittore naif Henri Rousseau, non la si conosce affatto. Séraphine de Senlis nasce povera in una famiglia di pastori e domestici il due settembre 1864 a Arsy in Francia. Il suo talento verrà casualmente scoperto nel 1912 dal collezionista d’arte tedesco Wilhelm Uhde, il quale in casa dei vicini intravvede un quadro di Séraphine raffigurante una natura morta. Udhe scopre che l’autore del quadro è la sua donna delle pulizie, Seraphine. Impressionato dal suo talento decide di sostenerla e di lanciarla sul mercato dell’arte.
I lavori di Séraphine rappresentano prevalentemente immagini floreali fantasiose, composizioni stupende e soprattutto originali. Purtroppo la carriera di Séraphine durerà poco a causa della crisi economica causata dal crollo della borsa di Wall Street. Infatti, nel 1930, Wilhelm Udhe smette di acquistare i dipinti di Séraphine e nel 1932, in seguito a una grave crisi nervosa la pittrice viene ricoverata nel reparto psichiatrico dell’ospedale di Clermont. Non riesce più a dipingere e muore nel 1942 a Erquery nella dipendenza dell’ospedale di Clermont.
Tanti anni dopo la sua morte finalmente qualcuno si ricorderà di lei e del suo talento.
Grazie al regista Martin Provost nel 2008 la memoria della pittrice troverà spazio nelle grandi sale con il film Séraphine. Questo film che trionferà ai Premi César 2009 narra la vita e l’opera di quest’artista che senz’altro è stata una delle più dotate artiste naif di tutti i tempi.

Foto, Musée d’art et d’archéologie de Senlis, Séraphine Louis, L’arbre de Pararadis, Ripolin sur toile, vers 1928-30

 

Giornalista pubblicista, scrittore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com