Cultura & Società Ultime Notizie

A Bolzano doppio appuntamento con i protagonisti internazionali della musica su strumenti storici

4 Agosto 2022

author:

A Bolzano doppio appuntamento con i protagonisti internazionali della musica su strumenti storici

Bellissima, irresistibile, intrigante: il nome di Lucrezia Borgia evoca istintivamente echi di drammi e avventure che, ancora oggi, riescono ad accendere la fantasia. Martedì 9 agosto alle 20.30 la solenne architettura di Castel Mareccio farà da teatro naturale alla rievocazione in forma musicale di questa figura storica che da sempre affascina l’immaginario collettivo. 
Libri, film, saggi, racconti, biografie: infinito è il numero delle produzioni che hanno chiamato in causa questa figura. A causa della propaganda antipapale ottocentesca e di una certa letteratura narrativa, Lucrezia Borgia si guadagnò la fama di femme fatale, di donna dissoluta e spietata cospiratrice. La realtà storica restituisce invece la figura di una donna molto più probabilmente vittima di una trama di intrighi politici. Figlia naturale del papa Alessandro VI, per tre volte fu usata dal padre come merce di scambio, attraverso un’accorta politica di alleanze familiari. Solo il terzo matrimonio, con Alfonso d’Este, duca di Ferrara, offrì a Lucrezia la possibilità di riscattarsi. Alla sua corte si fece apprezzare per la propria cultura, come mecenate di letterati quali Ludovico Ariosto, Pietro Bembo, Ercole Strozzi, Gian Giorgio Trissino, e per la capacità di fine negoziatrice. 
All’ensemble valenciana Capella de Ministrers spetta l’affascinante compito di ricreare il mondo musicale e l’atmosfera in cui mosse i suoi passi la potente duchessa di Ferrara, quelle corti rinascimentali italiane che ispirarono numerosi artisti in ambito figurativo, letterario, musicale. Un omaggio che offre una nuova lettura del personaggio, lontana dai cliché, e dalle notizie false sedimentate nel corso dei secoli, frutto di una concezione patriarcale della donna. 
Fondato da Carles Magraner nel 1987, l’ensemble Capella de Ministrers ha all’attivo oltre 1500 concerti in tutta Europa e una vastissima discografia. Il gruppo ha ricevuto numerosi premi dalla stampa specializzata e riconoscimenti come l’International Classical Music Awards 2018 per la migliore registrazione di musica antica (ICMA), e svolge un importante compito investigativo e musicologico a favore del patrimonio musicale spagnolo. Tra le collaborazioni di spicco si ricordano quelle con registi cinematografici e teatrali come Vicent Genovés, Juli Leal, Bigas Luna, Jaume Martorell, Alex Rigola, col coreografo Santiago Sempere, nonché con musicisti come Joan Enric Lluna e Miguel Marín. 
Mercoledì 10 agosto alle 12.30 il focus di Antiqua di sposterà invece nelle sale di Palazzo Mercantile, nel cuore della città vecchia di Bolzano per l’incontro con uno dei più importanti interpreti della musica per tastiera del barocco italiano. Clavicembalista, organista e direttore d’orchestra, Francesco Cera sarà protagonista di un recital dedicato a due punti di riferimento della storia della musica per tastiera come Girolamo Frescobaldi e Johann Sebastian Bach. 
Vissuti a cento anni di distanza l’uno dall’altro, queste due personalità sono solo in apparenza diverse. Bach da giovane studiò le opere di Frescobaldi, traendone insegnamento e ispirazione.
Pur nella varietà dei toni espressivi impiegati, in entrambi riecheggia la ricerca del sublime attraverso, in particolare, l’uso sistematico del contrappunto, reso espressivo da sapienti dissonanze e tensioni armoniche. Il modo di far parlare la tastiera attraverso toccate e contrappunti ricreato per la prima volta dal genio di Frescobaldi trova in Bach, a cento anni di distanza, un seguace di sublime livello. 
Pathos e intelletto si avvicendano così attraverso nuove modalità e antichi canoni.

I biglietti per tutti i concerti del Bolzano Festival Bozen sono acquistabili presso le Casse del Teatro Comunale di Bolzano (t. 0471 053800) dal 3 maggio.

Le casse sono aperte secondo i seguenti orari: martedì – venerdì 11 – 14 e 17-19, sabato 11 -14.

I ticket sono acquistabili online sul sito: www.ticket.bz.it 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com