Politica Ultime Notizie

Commissione d’inchiesta “Noi per Arno”, Sandro Repetto presidente. Team K fortemente critico

30 Giugno 2022

author:

Commissione d’inchiesta “Noi per Arno”, Sandro Repetto presidente. Team K fortemente critico

Oggi nel Consiglio Provinciale sono stati eletti il presidente, il vicepresidente ed il segretario della commissione d’inchiesta che dovrà fare luce sulle donazioni elettorali alla SVP e sulla campagna “Noi per Arno” a sostegno di Kompatscher nell’anno elettorale 2018. La presidenza spetta all’opposizione – ma è stata ancora una volta la SVP a scegliersi il presidente a lei più gradito – Sandro Repetto del PD, affermano i consiglieri provinciali di Team K in una nota al nostro giornale. I membri del Team K fanno notare che la Presidenza della Commissione è stata affidata ad un esponente di quel partito che per anni è stato partner di coalizione della Stella Alpina. Una mossa in previsione delle elezioni provinciali del 2023. È interessante notare che Repetto non era nemmeno cofirmatario della mozione per l’istituzione della Commissione d’inchiesta e che nonostante ciò proprio in funzione della SVP e del voto di Carlo Vettori (Forza Italia) e contro la volontà dell’opposizione, ora il consigliere del PD si trovi a presiedere la Commissione d’inchiesta. 
L’obiettivo della Commissione d’inchiesta dovrebbe essere quello di indagare se ci siano stati o meno abusi nelle donazioni elettorali alla SVP e se ci siano stati vantaggi per quelle persone che si sono schierate con il governatore durante la campagna elettorale con la campagna “Noi per Arno”.
“Si tratta semplicemente di fare luce sulla questione. Il fatto che oggi il PD si sia palesemente messo a disposizione della SVP, senza consultare il resto dell’opposizione, di cui seppur controvoglia fa parte, non depone a favore del collega Repetto. E che l’SVP e il suo partner di coalizione LEGA non siano stati in grado di concordare una proposta comune dimostra anche il disaccordo all’interno del governo provinciale”, commenta Alex Ploner di Team K, membro della Commissione.
Il capogruppo Paul Köllensperger rincalza che il Team K aveva proposto il primo firmatario della mozione Alessandro Urzì, lamentando che evidentemente più di un consigliere abbia preferito facili giochi di bottega a discapito della trasparenza.

Foto, Paul Köllensperger e Sandro Repetto

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com