Cultura & Società Ultime Notizie

Nuovamente confermato il Consiglio di amministrazione di IDM Alto Adige

6 Maggio 2022

author:

Nuovamente confermato il Consiglio di amministrazione di IDM Alto Adige

Il Presidente della Provincia Arno Kompatscher e il Presidente della Camera di commercio Michl Ebner, proprietari di IDM Alto Adige, hanno nominato il nuovo organo di controllo e il nuovo Consiglio di amministrazione di IDM. Flora Kröss, Simone Buratti, Martin Haller e Georg Kössler continuano a far parte del Consiglio di amministrazione, mentre Stefania Gander succede a Cristina Larcher, che non si è ricandidata. Anche il Presidente Hansi Pichler è stato confermato in carica e, insieme al CEO di IDM Erwin Hinteregger, guarda indietro a un periodo di successo.

«Ringrazio Cristina Larcher e i membri confermati del Consiglio di amministrazione per il prezioso lavoro che hanno svolto nel passato mandato, così come il Presidente della Provincia Arno Kompatscher e il Presidente della Camera di commercio Michl Ebner per il loro costante supporto. Sono lieto di poter guidare questo organo nella sua collaudata composizione anche per il prossimo mandato», dichiara il Presidente di IDM Hansi Pichler. Insieme, sono stati realizzati molti progetti importanti, in un momento particolarmente impegnativo, in cui la pandemia da Covid 19 ha avuto un impatto su diversi livelli – sanitario, sociale ed economico.

Infatti, nell’autunno del 2019 – sei mesi dopo l’elezione dell’ormai riconfermato Consiglio di amministrazione – IDM aveva appena presentato la sua nuova strategia per l’ulteriore sviluppo sostenibile dell’economia altoatesina, quando questa strategia è stata messa subito alla prova con lo scoppio della pandemia. E si è rivelata vincente. «Soprattutto durante la crisi, le nostre tre linee guida strategiche sono state ancora più importanti: puntare fortemente sul marchio Alto Adige presentando il territorio in tutte le sue competenze principali, aumentare la qualità in tutti i settori e rafforzare il grado di internazionalizzazione», sottolinea il CEO di IDM Erwin Hinteregger. «La sostenibilità, in tutte le sue sfaccettature, è la premessa indispensabile delle nostre attività, perché questo è l’unico modo per rendere vincente la nostra economia anche nel futuro».

Per attenuare le conseguenze della crisi IDM ha istituito, subito dopo lo scoppio della pandemia, il programma Restart, che ha sostenuto in modo efficace tutti i settori economici dell’Alto Adige in questo difficile periodo. Allo stesso tempo però, per IDM era estremamente importante tracciare nuove strade per indirizzare l’economia altoatesina verso un futuro sostenibile. «In questo contesto, due argomenti sono molto importanti: in primo luogo la sostenibilità e in secondo luogo la digitalizzazione, perché già oggi il livello di digitalizzazione è un prerequisito fondamentale per la competitività», afferma Erwin Hinteregger. L’attenzione su questi due temi e sulla comprovata strategia di IDM sarà presente anche durante il nuovo mandato, così come il grande obiettivo di rendere l’Alto Adige, attraverso uno sviluppo economico sostenibile, l’habitat più ambito d’Europa.

Foto/© LPA

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com