Cronaca Ultime Notizie

Il Consiglio di Sorveglianza di Alperia S.p.A. approva il bilancio d’esercizio

11 Maggio 2022

author:

Il Consiglio di Sorveglianza di Alperia S.p.A. approva il bilancio d’esercizio

Il Consiglio di Sorveglianza di Alperia S.p.A. ha approvato in data 9 maggio 2022 il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2021 della Società e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2021 del Gruppo Alperia, come predisposti ed approvati dal Consiglio di Gestione della Società in data 14 aprile 2022.

In tale occasione, il Consiglio di Sorveglianza, a fronte di un utile netto di Alperia S.p.A. pari a circa 31,4 milioni di euro, ha altresì approvato la proposta del Consiglio di Gestione in merito alla destinazione dell’utile dell’esercizio 2021 della Società e, quindi, di sottoporre all’Assemblea degli azionisti la distribuzione ai soci di un importo pari a 29,8 milioni di euro a titolo di dividendi e l’accantonamento di circa 1,6 milioni di euro a riserva legale. Il Consiglio di Sorveglianza ha altresì approvato la proposta del Consiglio di Gestione di sottoporre all’Assemblea degli azionisti la distribuzione ai soci – in via eccezionale – di ulteriori 0,2 milioni di euro costituiti da utili portati a nuovo generati in precedenti esercizi.

Il monte dividendi proposto ammonta pertanto complessivamente a 30,0 milioni.

Infine, il Consiglio di Sorveglianza ha approvato anche la Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario del Gruppo (il c.d. bilancio di sostenibilità) nella forma di relazione distinta, ai sensi del Decreto Legislativo 254/16.

Mauro Marchi, Presidente del Consiglio di Sorveglianza, commenta: “Il Gruppo Alperia svolge un ruolo strategico per lo sviluppo del nostro territorio grazie al costante impegno degli oltre 1200 collaboratori. Il valore economico generato per gli azionisti è frutto di un’attenta pianificazione degli investimenti ed al contempo della selezione delle attività di business aderenti al Piano industriale.

I principali obiettivi strategici raggiunti con l’attuazione del Piano di sostenibilità 2017-2021 meritano di essere citati: un valore superiore ai 500 milioni di investimenti in misure a miglioramento delle prestazioni degli impianti, revamping di alcuni impianti idroelettrici (Cardano, Bressanone, Lana e Lasa), ampliamento e ristrutturazione delle cabine primarie, aumento delle reti interrate dal 67 % (2017) all’attuale 74% del 2021, ampliamento delle reti di teleriscaldamento di Bolzano e Merano e realizzazione dell’impianto a biomassa di Merano con una creazione di plusvalore per il territorio locale in 5 anni di oltre 1,2 miliardi di euro.

I mesi alle nostre spalle hanno fatto segnare un significativo cambio di prospettiva. Il Gruppo Alperia si candida a svolgere un ruolo di primo piano a livello locale per l’applicazione dei principi previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza PNRR promuovendo progetti utili alla crescita dell’economia sudtirolese e sensibilizzando costantemente i vertici aziendali nella realizzazione della completa integrazione dei principi di sostenibilità nelle strategie di business.

Va però anche detto che l’anno in corso 2022 è stato finora caratterizzato da apporti idrici (neve e pioggia) in notevole calo e che per i mercati dell’energia gli effetti derivanti dalla ripresa dopo l’emergenza epidemiologica e dalla guerra in Ucraina hanno determinato dei prezzi straordinariamente elevati ed estremamente volatili. In tale ottica va anche interpretato il rilevante incremento dell’indebitamento finanziario netto del Gruppo registrato alla fine del 2021, che si è incrementato ulteriormente nei primi mesi dell’anno 2022.”

Wolfram Sparber, Vicepresidente del Consiglio di Sorveglianza, commenta: “A breve gli organi competenti saranno chiamati a deliberare una proposta del Piano di sostenibilità 2022-2027 per la futura governance della società ove i principi ispiratori si orienteranno agli obiettivi di competitività, sicurezza e sostenibilità. Saremo chiamati ad interpretare le inedite sfide geopolitiche per fornire un serio e misurabile apporto alla transizione energetica adottando criteri di sostenibilità (ESG) in rispetto della strategia climatica della Provincia Autonoma di Bolzano, concordando indicatori di performance e misurando periodicamente i risultati per rendere il nostro percorso aziendale quanto più leggibile possibile ai soci, agli stakeholder e a tutti i cittadini.”

Foto, Mauro Marchi

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com