Ultime Notizie

Luc Frieden, presidente di Eurochambres e Christoph Leitl, presidente di Global Chamber Platform ospiti in Alto Adige

22 Aprile 2022

author:

Luc Frieden, presidente di Eurochambres e Christoph Leitl, presidente di Global Chamber Platform ospiti in Alto Adige

Invitati da Michl Ebner, vicepresidente di Eurochambres e presidente della Camera di commercio di Bolzano, Luc Frieden e Christoph Leitl si sono recentemente recati in visita in Alto Adige. A Merano hanno discusso congiuntamente delle attuali sfide politico-economiche a livello europeo e dei loro effetti sull’Alto Adige.
Dal 2022 Luc Frieden è presidente di Eurochambres, l’associazione europea delle Camere di commercio. Attraverso una rete di 1.700 Camere regionali e locali essa rappresenta gli interessi di oltre 20 milioni di imprese di 43 Paesi europei. Più del 93 per cento di queste sono piccole e medie imprese (PMI).Luc Frieden è fermamente convinto che ogni crisi offre anche possibilità positive come, ad esempio, quella di una rinnovata unità in Europa. “Dobbiamo produrre insieme e più velocemente energie rinnovabili e puntare a una diversificazione geografica, ma ciò non può avvenire da un giorno all’altro”, dice Luc Frieden
Christoph Leitl, che fino al 2021 ha preceduto Luc Frieden alla presidenza di Eurochambres, è ora presidente di Global Chamber Platform (GCP). Questa associazione riunisce le più importanti organizzazioni camerali nazionali e transnazionali di ogni parte del mondo e sviluppa iniziative comuni per facilitare la collaborazione economica internazionale e promuovere il libero commercio. Attualmente, oltre a Eurochambres, fanno parte di GCP altre 16 organizzazioni economiche di diversi Paesi e regioni. Complessivamente GCP rappresenta in modo indiretto circa 100 milioni di aziende da più di 180 Paesi.
“Lo scopo deve essere aumentare nuovamente la produzione di beni essenziali in Europa, riducendo così la dipendenza da Paesi terzi, il tutto mantenendo un’apertura verso l’esterno ispirata ai valori europei. Un ritorno alla nazionalizzazione, in particolare per quanto riguarda la questione energetica, non è un’opzione attuabile. L’UE deve presentarsi unita sul mercato globale”, sottolinea Christoph Leitl-
Il Vicepresidente di Eurochambres e Presidente della Camera di commercio di Bolzano Michl Ebner ha sottolineato l’importanza dell’UE: “L’Alto Adige si trova nel cuore dell’Europa ed è influenzato dalle questioni globali. Solo con una forte inclusione nell’Unione europea si possono garantire anche nella nostra provincia sicurezza e pace”.
Hanno partecipato all’incontro oltre a Luc Frieden, Christoph Leitl e Michl Ebner, Patrizia Zoller-Frischauf, consigliera del Landtag del Tirolo, Heiner Oberrauch, presidente di Assoimprenditori Alto Adige, Manfred Pinzger, presidente dell’Unione Albergatori e Pubblici Esercenti Alto Adige, Alfred Aberer, segretario generale della Camera di commercio di Bolzano, Luca Filippi, vicesegretario generale della Camera di commercio di Bolzano e Signe Reisch, albergatrice dell’hotel Rasmushof a Kitzbühel.

Nella foto, da sinistra Luc Frieden, e Michl Ebner

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com