Politica

Bolzano. Pums, bocciate le proposte del Team K

27 Aprile 2022

author:

Bolzano. Pums, bocciate le proposte del Team K

Raddoppio della ferrovia Merano-Bolzano, un treno ogni mezz’ora a Casanova, tram-treno per l’Oltradige, no a un’arginale a quattro corsie, chiari obiettivi per un aumento dell’uso della bicicletta oltre a più attenzione per la mobilità lungo via Rencio: questi ed altri sono stati i temi ripresi ieri in aula dai consiglieri del Team K Cologna e Brancaglion. Queste le proposte in ordine alla sostenibilità del Pums presentate dal Team K che però hanno trovato la chiusura da parte della maggioranza del Consiglio comunale, affermano i consiglieri.
Un esempio su tutti è la richiesta di riferire in aula sullo stato di avanzamento del progetto del raddoppio della Meranese e del nodo di interscambio di Ponte Adige. Bocciata la prima richiesta e accolta la seconda. Rigettata anche la richiesta di studio sulla fattibilità tecnica del raddoppio della linea meranese dalla stazione di Casanova fino alla linea del Brennero, per permetterne in futuro l’utilizzo anche come possibile collegamento per l’Oltradige.
Altrettanto dicasi per la richiesta di uno studio su una possibile rimodulazione degli orari e delle fermate della tratta ferroviaria meranese per consentire la fermata di più treni a Casanova. All’obiezione dell’’assessore Fattor che ha sostenuto che il Pums prevede già tale finalità, il consigliere Cologna ha fatto notare che nel documento di programmazione si ritiene fattibile il pieno utilizzo della stazione di Casanova solo dopo la realizzazione della nuova galleria del Virgolo, mentre invece si potrebbe provare a studiare invece subito una rimodulazione degli orari. La proposta è stata bocciata.
La Giunta tiene inoltre una porta aperta per nuove opere stradali: ieri in aula è emersa la volontà di studiare un’arginale a quattro corsie, oltre a voler costruire tunnel dal rapporto costi-benefici che il Team ritiene molto dubbio. “Come Team K – dichiarano Thomas Brancaglion e Matthias Colognasiamo fermamente convinti che sia necessario rimanere coerenti con gli obiettivi climatici e di sostenibilità che la Giunta si è impegnata a perseguire. Bisogna ripensare la mobilità invece di andare avanti con ricette vecchie che prevedono importanti investimenti in particolare nell’infrastruttura stradale,” commentano i consiglieri del Team K. convinti della necessità di trovare alternative che comportino meno costi e tempi di realizzazione inferiori.

Foto/©Thomas Brancaglion e Matthias Cologna

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com