Cultura & Società Ultime Notizie

I nostri rifiuti quotidiani

12 Marzo 2022

author:

I nostri rifiuti quotidiani

Dal 2018 la Giornata mondiale del riciclaggio viene celebrata il 18 marzo. REX Materiali e Cose, è stata inaugurata a Bressanone il 19 aprile 2021. Da marzo 2022 la neonata Cooperativa b*coop che gestisce il progetto di riciclaggio olistico di 240 metri quadrati in Via S. Giuseppe 1. Julia Vontavon gestisce il progetto, sostenuta da OEW-Organizzazione per Un mondo solidale e HdS-Casa della Solidarietà. In occasione dell’imminente Giornata mondiale del riciclaggio, la sera del 17 marzo al REX si terrà una serata informativa con Michele Bellucco, capo dei servizi ambientali dell’Azienda Servizi Municipalizzati Brixen AG. Si parlerà di produzione dei rifiuti, di prevenzione e del loro smaltimento prendendo ad esempio la città di Bressanone.

Il miglior spreco è quello che si evita. Solo a Bressanone si producono 11.500 tonnellate di rifiuti all’anno, cioè circa mezza tonnellata a persona. Nel 2020, in Alto Adige sono state prodotte esattamente 249.024 tonnellate di rifiuti urbani, un terzo dei quali è costituito da rifiuti domestici e ingombranti, mentre due terzi (160.834 tonnellate) sono stati raccolti separatamente e reimmessi nella catena dei materiali riciclabili (vetro, carta, plastica, metalli, materia organica e altri). Il 17 marzo, dalle ore 20 alle ore 21 presso il Rex – Materiali e cose, Michele Bellucco dell’Azienda Servizi Municipalizzati Bressanone, fornirà informazioni riguardo la raccolta differenziata e il riciclaggio dei rifiuti. Tutti*e gli*le interessati*e sono invitati*e, la partecipazione è gratuita, la registrazione non è necessaria. Per accrescere la consapevolezza degli utenti rispetto all’importanza, le informazioni rispetto a una corretta separazione dei rifiuti, da oggi fino alla Giornata Mondiale del Riciclaggio saranno attaccate sui bidoni e poste di fronte al REX.

“REX – Materiali e cose raccoglie apparecchi funzionanti, da loro spazio e visibilità e trasmette gli oggetti di uso quotidiano ben conservati che sono stati ceduti gratuitamente in cambio di una donazione. In questo modo i materiali ritrovano nuova vita e le risorse sono risparmiate”, spiega Julia Vontavon.

Circa un quarto dei 240 metri quadrati del progetto di riciclaggio REX – Materiali e cose è utilizzato come deposito di materiali per legno, tessuti, materiali edili e artigianali, mentre l’altra metà del capannone è riservata a forniture per la cucina, stoviglie e decorazioni, nonché a mobili come divani, sedie, lampade, cesti e tavolini. Un ulteriore spazio è dedicato agli accessori da giardino, così come una grande selezione di borse, articoli sportivi e per il tempo libero, giochi da tavolo, peluche, asciugamani, lana, gioielli, seggiolini auto e letti per bambini. Una stanza, inoltre, è stata adibita a biblioteca ed è possibile trovare centinaia di libri che possono essere portati via. Vi sono, infine, uno scaffale per il foodsharing e un frigorifero per il cibo.

Julia Stofner, referente dell’ambito “Consumo consapevole” dell’OEW, spiega il ruolo dell’organizzazione formativa di Bressanone: “Organizziamo incontri e attività creative come laboratori di riciclaggio e upcycling con artigiani*e e artisti*e”. In questo modo il progetto, unico del suo genere in Alto Adige, accessibile a una popolazione più ampia ed è possibile mettere al centro il tema dello spreco delle risorse viene messo in evidenza.

Karl Michaeler è il presidente di b*coop. “La cooperativa è stata fondata da cittadini*e per i cittadini*e”, spiega. Alexander Nitz e Markus Frei in particolare hanno spinto per la fondazione della cooperativa. “Vogliamo contribuire a plasmare il futuro di Bressanone e dintorni in modo sostenibile”, dichiara Karl Michaeler. Così facendo, si perseguirebbero obiettivi locali sostenibili e orientati al benessere pubblico, si cercherebbero soluzioni per le sfide ecologiche e sociali e si realizzerebbero idee con un approccio imprenditoriale. REX – Materiali e cose è un esempio in questo senso. Più di 7.000 oggetti sono passati di mano negli ultimi undici mesi nel progetto di riciclaggio di Bressanone.

Foto, Julia Stofner

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com