Cultura e società Ultime Notizie

Fermarsi. Ricordare. Rialzarsi, l’Alto Adige ricorda le 1.400 vittime della pandemia

12 Marzo 2022

author:

Fermarsi. Ricordare. Rialzarsi, l’Alto Adige ricorda le 1.400 vittime della pandemia

Dalla primavera 2020, la pandemia da coronavirus influisce in maniera intensa sulla vita quotidiana in Alto Adige. Da allora, più di 1.400 persone non sono sopravvissute all’infezione. Anche quest’anno, numerose organizzazioni e istituzioni altoatesine si sono riunite per promuovere, venerdì prossimo,18 marzo, la Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid-19, un momento comune dedicato alla riflessione e alla commemorazione, ma anche alla presa di coraggio.
Alle ore 9 è prevista nel Duomo di Bolzano la Santa Messa celebrata dal Vescovo Ivo Muser, Il Consiglio provinciale proporrà, alla sera, un momento dedicato al ricordo attraverso l’accensione di candele, mentre al Palazzo provinciale 1, così come presso altri palazzi pubblici, saranno esposte le bandiere a mezz’asta. Anche nelle residenze per anziani saranno ricordati, con l’accensione di candele, gli ospiti e le ospiti scomparsi a causa del virus.
All’insegna del motto Fermarsi.Ricordare.Rialzarsi – Commemorare insieme le vittime della pandemia, le organizzazioni e le istituzioni altoatesine, come il Consiglio provinciale, la Provincia autonoma di Bolzano, l’Associazione delle residenze per anziani dell’Alto Adige, il Südtiroler Seniorenbund, la Caritas Servizio Hospice e la Caritas parrocchiale, il Südtiroler Jugendring e la Diocesi di Bolzano – Bressanone invitano a promuovere momenti comuni esponendo una candela accesa alla finestra, meditando una riflessione e dedicando un pensiero a quanti hanno sofferto per questa drammatica pandemia.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com