Politica Ultime Notizie

Dalla Giunta, nominato il nuovo Consiglio dell’Università di Bolzano

25 Gennaio 2022

author:

Dalla Giunta, nominato il nuovo Consiglio dell’Università di Bolzano

Quattro dei sette membri del Consiglio della Libera università di Bolzano sono di nomina provinciale. Oggi la Giunta – su proposta del presidente della Provincia e assessore all’Innovazione, Ricerca, Università e Musei, Arno Kompatscher – ha posto le basi per la composizione del nuovo Consiglio, che resterà in carica quattro anni. Accanto alla biologa e presidente della LUB, Ulrike Tappeiner, all’imprenditore, Harald Oberrauch, sono stati infatti nominati nel Consiglio il giurista e direttore del Dipartimento cultura italiana, ambiente ed energia della Provincia, già Direttore generale dei musei per il Ministero per i beni e le attività culturali, Antonio Lampis, nonché l’esperto di musica, teatro, film e media ladini e coordinatore  artistico del Teatro alla Scala di Milano, André Comploi. Nella sua prima seduta il nuovo Consiglio dell’Università nominerà al suo interno e tra queste quattro persone il/la presidente e un/una vicepresidente.
“Con Ulrike Tappeiner e Harald Oberrauch ed i due nuovi componenti per il gruppo italiano e ladino Antonio Lampis e André Comploi, la Provincia acquisisce una voce molto importante all’interno dell’Università” spiega il presidente della Provincia, Arno Kompatscher. Il presidente precisa che nel Consiglio la rappresentanza non solo è ripartita per appartenenza linguistica, ma anche per i diversi campi del sapere e dell’attività culturale e formativa. Del Consiglio dell’Università fanno parte d’ufficio il rettore, Paolo Lugli, così come un rappresentante del Senato Accademico e uno degli studenti. Il nuovo Consiglio resterà in carica per i prossimi 4 anni. “L’università si sviluppa costantemente” rimarca il presidente Kompatscher. “Per questo – prosegue – è importante per noi mantenere il focus sul plurilinguismo e sviluppare il più possibile il potenziale di nuovi corsi di studio e in particolare della ricerca”.
Il Consiglio dell’Università è il massimo organo direttivo dell’ateneo, che stabilisce le linee di sviluppo e i piani pluriennali per l’insegnamento e la ricerca, per il programma delle attività e per la proposta del bilancio dell’Università, oltre ad approvare le convenzioni. Dopo l’audizione del Senato accademico l’Università decide sull’esistenza o la chiusura delle unità organizzative accademiche, delle facoltà e dei corsi di studio. Dopo l’audizione del Consiglio di facoltà il Consiglio dell’Università nomina i docenti e dopo l’audizione del Senato anche il rettore o la rettrice, così come vice e decani.

Foto, Università di Bolzano/ASP

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com