Spettacoli Teatro Ultime Notizie

Con “Sani! Teatro tra parentesi” torna Marco Paolini a Bolzano ben sapendo che il senso della precarietà è imperante

22 Gennaio 2022

author:

Con “Sani! Teatro tra parentesi” torna Marco Paolini a Bolzano ben sapendo che il senso della precarietà è imperante

Si intitola “Sani! Teatro fra parentesi” il nuovo spettacolo con cui Marco Paolini, accompagnato dal musicista e cantante Lorenzo Monguzzi, farà tappa nelle stagioni del Teatro Stabile dal fino al 25 gennaio. Dopo la calorosa accoglienza del pubblico meranese di ieri sera, questa ballata prodotta da Michela Signori per JoleFilm, verrà presentata a Bolzano nell’ambito della stagione InScena del Teatro Cristallo sabato 22 alle 21.00, all’Haus Michael Pacher di Brunico domenica 23 alle 20.30, al Comunale di Vipiteno lunedì 24 alle 20.30 e al Forum di Bressanone il 25 gennaio, sempre alle 20.30.
«Sani è un’espressione usata per dare il saluto ai piedi delle Alpi, nella valle del Piave. E’ un
augurio, una benedizione, un viatico. Viene da Salus, riassume il senso del teatro per questo
tempo, un teatro che mette insieme creando ponti» spiega Paolini, protagonista in queste settimane del programma televisivo in onda su Rai Tre “La fabbrica del mondo” assieme al filosofo della scienza Telmo Pievani. «È ancora un teatro fra parentesi, perché il senso di provvisorietà dato dalla pandemia permane e abbiamo voluto concentrare ogni sforzo sull’immediatezza» prosegue l’attore e autore bellunese che ha firmato e interpretato pagine fondamentali di teatro civile.  “Sani!” però, è un intreccio completamente nuovo di testi, racconti e canzoni che ha sostituito quello dello spettacolo della scorsa stagione. «Potrei definirlo come continuazione degli Album dedicati all’infanzia e all’adolescenza su cui ho fatto la mia pratica del narrare». Da un pezzo di album raccontato trent’anni fa, dalla memoria parte un viaggio che narra il presente. Dall’epico-comico incontro-scontro tra Carmelo Bene e Paolini nel 1983 all’incontro scontro tra Reagan e Gorbačëv al vertice di Reykjavík a Höfði, in Islanda nel 1986; dalla ricostruzione dopo il terremoto del ’76 in Friuli alla ripartenza dopo la pandemia. Ogni argomento, ogni accadimento sono parti, personaggi, scene, fili di una storia che prende forma di ballata, dove testo, musica e canto hanno pari dignità, grazie alla presenza in scena di Lorenzo Monguzzi, autore e interprete delle musiche originali che accompagnano lo spettacolo. Il disegno luci è di Michele Mescalchin.
I biglietti per le recite di Brunico, Vipiteno e Bressanone sono acquistabili on-line sul sito www.teatro-bolzano.it; scaricando la App Teatro Stabile di Bolzano (iOs e Android) e nei giorni di spettacolo a partire dalle 19.30 presso le casse dei rispettivi teatri.
I biglietti per la recita di sabato 22 gennaio al Teatro Cristallo di Bolzano si possono acquistare presso la cassa del Teatro Cristallo a partire dalle 19.30 e sul sito www.teatrocristallo.it
Si ricorda che per poter accedere allo spettacolo è necessario essere in possesso della certificazione verde rinforzata (Super Green Pass).

Foto/c-Teatro Stabile Bolzano

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com