Cultura & Società Ultime Notizie

Trento. la Stagione musicale del Centro S. Chiara prosegue con TEHO TEARDO “A MAN FALLING”

15 Dicembre 2021

author:

Trento. la Stagione musicale del Centro S. Chiara prosegue con TEHO TEARDO “A MAN FALLING”

In collaborazione con il Nuovo Cineforum di Rovereto nei cento anni della nascita del grande regista di culto Chris Marker, arriva all’Auditorium Fausto Melotti di Rovereto il cineconcerto “A MAN FALLING. TEHO TEARDO SUONA LA JETÉE”, evento inserito all’interno della Stagione musicale del Centro Servizi Culturali S. Chiara.

«Precluso il futuro, la speranza è nel passato. Precluso lo spazio, la speranza è nel tempo», con queste parole Teho Teardo, tra i più originali ed eclettici artisti nel panorama musicale europeo, rivive dentro il film La Jetée di Chris Marker.

Un cineconcerto, quindi, e non una sonorizzazione, durante il quale verranno proiettati due film: il primo, “A Man Falling”, è un cortometraggio che vede Teardo debuttare nella doppia veste di musicista/regista e in cui compaiono l’attore Michele Riondino nel ruolo di protagonista insieme a Liliana Cavani, straordinaria regista di film come “Il Portiere di Notte” e “I Cannibali”.

Girato interamente sull’Appia Antica alle porte di Roma, il cortometraggio è impreziosito dalle voci del commediografo e sceneggiatore irlandese Enda Walsh e di Blixa Bargeld (già con Nick Cave e Einstürzende Neubauten).

Il secondo è, appunto, “La Jetée”, film di culto della storia del cinema, di cui l’artista ricompone la colonna sonora per raccontare da un’altra prospettiva il momento storico attuale ispirandosi in particolare alla recensione del film scritta da J.G. Ballard.

«Studiando il film, mi sono imbattuto nella recensione che ne fece J.G. Ballard: mi è parso un possibile punto di partenza da cui trarre spunti per scrivere la colonna sonora. – spiega Teho Teatrdo – Non solo: quel testo ha innescato altre idee e altre immagini, confluite grazie a Elisabetta Pacini in una sceneggiatura a esso liberamente ispirata».

«Con Orazio Guarino, che con me si è occupato della regia, quella sceneggiatura è diventata il cortometraggio A Man Falling,- prosegue – un film che parla di un altro film, perché il cinema è la materializzazione della nostra vita psichica e ne sonda i tempi. Il nostro è una sorta di proemio, un modo per stabilire un contatto rispettoso, cauto, con La Jetée. La nostra rampa di accesso a mondi lontani non è la banchina dell’aeroporto di Orly, ma un’antica strada romana, la via Appia. Vista ora non è più solamente il punto di partenza per i viaggi da un paio di millenni, ma un punto di accesso ad un altro luogo nel tempo, e non necessariamente il passato. La via Appia antica è la mia Jetée».

Sul palco, insieme a Teardo, ci saranno anche la violoncellista Laura Bisceglia e la violista Ambra Chiara Michelangeli

Teho Teardo

Compositore, musicista e sound designer, Teho Teardo è uno dei più originali ed eclettici artisti nel panorama musicale europeo. Esploratore sonoro curioso e sempre attento agli stimoli che vengono da altre forme artistiche, si dedica all’attività concertistica e discografica pubblicando diversi album che indagano il rapporto tra musica elettronica e strumenti tradizionali.

Vanta importanti collaborazioni con Blixa Bargeld, Enda Walsh, Erik Friedlander, Elio Germano, Charles Freger, Michele Riondino e Vinicio Capossela. Inoltre, negli ultimi 20 anni, ha composto numerose colonne sonore per registi come Sorrentino, Vicari, Molaioli, Salvatores e molti altri, aggiudicandosi anche un David di Donatello, il Ciak d’Oro e il Premio Ennio Morricone.

Ennio Morricone, che nel 2009 consegnò a Teardo l’omonimo premio, ha dichiarato: «Teho Teardo cerca ad ogni costo un’originalità attraverso l’ostinazione dei modelli, della ripetitività, dell’economia dei materiali e del minimalismo personale; in una continua passacaglia, penso che Teardo cerchi molto per trovare delle soluzioni che servano a lui e al film per il quale scrive la musica. L’esperienza mi dice che prima o poi chi cerca trova».

Non solo cinema e teatro, la musica di Teardo attrae e si lascia attrarre anche dalle altre forme d’arte. Music for Wilder Man nasce infatti dalla collaborazione con il fotografo francese Charles Freger, Into the Black è stata registrata nello studio personale di Mirò,

Nel 2020 pubblica l’album Ellipses dans l’harmonie, prodotto e commissionato dalla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e interamente ispirato alla musica contenuta nelle pagine dell’Encyclopédie di Diderot e D’Alembert.

Biglietti e modalità di ingresso

Biglietti disponibili al costo di 15 euro (con riduzione a 10 euro per gli Under 26 e a 9 euro per gli universitari), acquistabili presso la biglietteria del Teatro Auditorium (lun-sab, 10-13, 15-19), presso le Casse Rurali e online su www.primiallaprima.it

Si ricorda che, in ottemperanza al Decreto-Legge 26 novembre 2021, n.172, art. 5 e art. 6, a partire dal 6 dicembre p.v. e fino al 15 gennaio 2022, per accedere a tutte le attività spettacolari e museali organizzate all’interno degli spazi in gestione dell’Ente è obbligatorio essere muniti del Green Pass rafforzato.

La richiesta di certificazione verde non verrà applicata ai minori di 12 anni o agli esenti dalla campagna vaccinale.

Per i bambini da 0 a 6 anni l’ingresso è consentito senza mascherina, dai 6 ai 12 anni è necessaria solamente la mascherina, mentre dai 12 anni in su è obbligatorio esibire Green pass rafforzato e indossare la mascherina chirurgica (o superiore). Non sono ammesse le mascherine di comunità.

La certificazione verrà controllata dal personale addetto al momento dell’ingresso. In caso di indisponibilità del Green pass rafforzato non sarà possibile accedere agli spazi.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.centrosantachiara.it

Foto, Teho Teardo/c-Emilio Costa

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com